10 cose che devi sapere sul tuo nuovo Chromebook per iniziare

Guide E How-To

Condividere:

Supponendo che tu sia un utente Chromebook per la prima volta, ci sono alcune cose che dovresti sapere prima di tuffarti a capofitto. Ecco 10 suggerimenti e trucchi per iniziare con il tuo nuovo Chromebook. 1. Chrome OS è diverso da Windows e MacOS I Chromebook funzionano con il sistema operativo Chrome di Google, basato sul kernel Linux. Ciò significa che è diverso dai sistemi operativi tradizionali come Windows e MacOS. Tuttavia, non lasciarti intimidire: Chrome OS è facile da usare e da imparare. 2. Puoi svolgere la maggior parte del tuo lavoro nel cloud Una delle cose migliori dei Chromebook è che sono progettati per il cloud computing. Ciò significa che la maggior parte del tuo lavoro verrà svolto online, tramite app e servizi come Documenti, Fogli e Presentazioni Google. Naturalmente, puoi comunque scaricare e installare applicazioni desktop tradizionali come Microsoft Office, se necessario. 3. Avrai bisogno di un account Google per iniziare Per utilizzare un Chromebook, avrai bisogno di un account Google. Se non ne hai già uno, configurarne uno è facile e richiede solo pochi minuti. Dopo aver configurato un account Google, puoi accedere al tuo Chromebook con il tuo nome utente e password. 4. Il browser Chrome è la tua interfaccia Il browser Chrome è il modo principale con cui interagirai con il tuo Chromebook. Tutto, dalle impostazioni alle app installate, è accessibile tramite l'interfaccia del browser Chrome. 5. Esistono due tipi di archiviazione su un Chromebook: archiviazione locale e archiviazione cloud I Chromebook sono dotati sia di spazio di archiviazione locale (lo spazio di archiviazione integrato nel dispositivo) sia di spazio di archiviazione cloud (spazio di archiviazione a cui si accede tramite Internet



Rispetto a pochi anni fa, il numero di Chromebook utilizzati quotidianamente è esponenzialmente più elevato. Ciò significa alcune cose. Innanzitutto, ci sono più persone là fuori che stanno imparando a utilizzare Chrome OS al massimo delle sue potenzialità poiché hanno avuto il loro Chromebook per un po' di tempo. Ma significa anche che sempre più utenti accedono a un Chromebook per la prima volta, cercano di imparare come muoversi e scoprono che questo sistema operativo, proprio come qualsiasi altro, richiede un po' di tempo per abituarsi.

Durante le festività, vengono acquistati e regalati più Chromebook rispetto a qualsiasi altro periodo dell'anno e con tale adozione arriva un elenco di domande piuttosto comuni con i Chromebook. Ne abbiamo già parlato in precedenza - in realtà abbiamo realizzato questo video 3 anni fa - ma sappiamo che in questo periodo dell'anno ci sono molti di voi là fuori alla ricerca di queste informazioni esatte, quindi volevamo rinfrescare l'introduzione e reintrodurre questo utile video e posta nella speranza di aiutare alcuni di voi con il vostro nuovissimo Chromebook.

Puoi guardare il video o semplicemente leggere i suggerimenti di seguito, ma l'obiettivo finale è quello di conoscere le basi del tuo Chromebook quando hai finito. Speriamo che aiuti alcuni di voi là fuori!

1. Collega il tuo Chromebook

Per impostazione predefinita, il tuo Chromebook non si accende. Questo è apposta e preserva la batteria mentre il tuo Chromebook si trova sullo scaffale e ti aspetta. Quando apri il tuo dispositivo e ti aspetti che lo schermo prenda vita, non preoccuparti se non succede. Prendi semplicemente il caricabatterie incluso, collegalo per circa 5 secondi e poi dovresti essere attivo e funzionante. Consiglierei di caricarlo completamente a questo punto, ma molti dispositivi sono dotati di oltre il 50% di batteria, quindi una volta fatto questo, puoi scollegare se lo desideri e iniziare il processo di configurazione.

2. Crea un account Google

Sì, so che creare un altro account è probabilmente l'ultima cosa che vuoi fare, ma è piuttosto necessario se utilizzerai un Chromebook a lungo termine. Certo, molti di voi hanno già un account con Google da Gmail o Google Foto, ma se non lo avete, dovrete crearne uno.

Il motivo per cui un account Google è così cruciale dipende semplicemente dalla natura basata su cloud del sistema operativo. Chrome OS fa molto affidamento sul cloud computing e il tuo account Google è la forza trainante dietro gran parte di questo. Con questo account, puoi sincronizzare app Web, segnalibri, impostazioni di sistema, layout di Chromebook e altro ancora su qualsiasi dispositivo a cui decidi di accedere. Posso prendere il Chromebook che sto utilizzando in questo momento e buttarlo fuori dalla finestra ed essere operativo in pochi minuti su un altro dispositivo, se necessario. Questo è un tratto potente e fantastico di Chrome OS che semplicemente non accade senza un account Google.

Questi account consentono inoltre la straordinaria e unica capacità di Chrome OS di ospitare più utenti in modo completamente indipendente l'uno dall'altro. Potresti avere un singolo Chromebook con tutta la tua famiglia connessa e non devi mai preoccuparti delle impostazioni, dello spazio di archiviazione o del trasferimento di contenuti da un account all'altro. Nel frattempo, rimbalzare tra gli account è rapido e semplice e, ancora una volta, non è possibile senza quegli account Google impostati in precedenza.

3. Usa quelle porte

I Chromebook sono dotati di un sacco di porte. Certo, ce ne sono alcuni che fondamentalmente hanno solo USB di tipo C, ma ce ne sono molti anche con porte HDMI, slot per schede SD, jack per cuffie / microfono e porte USB di tipo A. Queste porte funzionano con una vasta gamma di periferiche e quel numero cresce solo di giorno in giorno. Vuoi vedere se un accessorio casuale funziona con il tuo Chromebook? Basta collegarlo e vedere. Probabilmente rimarrai sorpreso da tutte le cose che funzionano semplicemente con i Chromebook fuori dagli schemi. Dobbiamo ancora trovare molte periferiche che non funzionino bene, quindi se ce l'hai, provalo.

4. Naviga tra le tue impostazioni

Chrome OS è relativamente semplice quando si tratta di impostazioni, ma qui c'è molto da imparare. Col passare del tempo, le impostazioni continuano a diventare sempre più complesse, quindi vale la pena conoscere le basi. Per me, il metodo più semplice e diretto per trovare ciò che sto cercando è semplicemente cercarlo. Premi l'area dell'orologio nella barra delle applicazioni (angolo in basso a destra), fai clic sull'ingranaggio delle impostazioni, digita ciò che stai cercando nella ricerca e apporta le modifiche. È davvero così semplice e fa risparmiare un sacco di tempo rispetto a scavare nel menu della barra laterale.

Inoltre, in questi giorni, puoi premere il tasto Tutto (precedentemente il tasto Cerca) e iniziare a digitare. La maggior parte delle tue impostazioni verrà visualizzata solo in quella ricerca a livello di sistema e puoi risparmiare ancora più tempo semplicemente andando prima lì. In entrambi i casi, utilizzare la ricerca delle impostazioni. Google è bravo nella ricerca e si mette in mostra con esso sui Chromebook.

5. Estendi il tuo display

Esistono vari modi per estendere il display, ma le due opzioni principali saranno tramite USB di tipo C o HDMI. Per un po 'di tempo, i Chromebook sembravano essersi sbarazzati della buona vecchia porta HDMI, ma è tornata alla ribalta qui nel 2020 e io sono un fan. L'Acer Spin 713 ce l'ha a bordo e posso attestare che questa porta mi è tornata molto utile quest'anno. Certo, gli adattatori da USB C a HDMI funzionano ed è quello che uso sulla mia scrivania, ma adoro la flessibilità offerta dalla porta autonoma in situazioni casuali quando è necessario eseguire l'output su un display più grande.

Una volta connesso, devi semplicemente cercare le tue impostazioni di visualizzazione e puoi organizzare rapidamente il tuo desktop per allineare i tuoi monitor in modo che lo spostamento del cursore del mouse tra i due abbia più senso. Se il tuo display integrato si trova a sinistra dello schermo esteso, ad esempio, avrebbe senso trascinare quei display in quella disposizione in modo da poter spostare facilmente il cursore tra i due. Inoltre, puoi utilizzare questa schermata delle impostazioni per regolare anche la risoluzione/il ridimensionamento e l'orientamento dello schermo.

6. Scorciatoie da tastiera

La tastiera di Chrome OS è leggermente diversa dalle tastiere che hai utilizzato in passato, molto probabilmente. I tasti funzione sopra i tasti numerici sono per lo più gli stessi su tutti i Chromebook e i pulsanti lassù fanno quello che ti aspetti per la maggior parte. C'è un pulsante a schermo intero e un pulsante dedicato alla modalità panoramica che si trovano da qualche parte vicino al centro, ma tutti gli altri tasti fanno esattamente quello che ti aspetti dal loro aspetto.

Ma nascosto in tutti quegli altri tasti dall'aspetto semplice c'è un inno di scorciatoie da tastiera che possono farti risparmiare un sacco di tempo se le impari. Riesci a memorizzarli tutti? Non probabile, ma puoi aggiungere una manciata al tuo repertorio abbastanza rapidamente e migliorare drasticamente il tuo flusso di lavoro. Ne vengono aggiunti continuamente di nuovi che ci aiutano a esplorare nuove funzionalità sui nostri Chromebook e tu puoi farlo iscriviti alla nostra newsletter in basso se vuoi sapere quando si verificano quelli nuovi.

Ma questo non ti copre su quelle scorciatoie che già esistono, vero? Fortunatamente per te, c'è un ottimo strumento per aiutarti anche là fuori. Colpisci semplicemente CTRL+ALT+? e avrai una guida su schermo all'intera libreria di scorciatoie da tastiera. Meglio ancora, quella guida è dotata di una fantastica ricerca in modo da poter trovare rapidamente la scorciatoia di cui hai bisogno.

7. I gesti del trackpad fanno risparmiare tempo

I trackpad sui Chromebook sono in gran parte fantastici. Ci sono quelli in plastica e quelli in vetro, ma in generale, i trackpad dei Chromebook funzionano molto meglio di quelli a cui molti di voi sono abituati con laptop Windows economici e meno recenti. Google ha fatto di tutto per consolidare l'esperienza del trackpad con i Chromebook su tutta la linea e mentre alcuni trackpad sono migliori di altri, al giorno d'oggi ci sono pochissimi Chromebook dotati di terribili trackpad.

Con un solo dito, puoi spostare il cursore del mouse sullo schermo e fare clic per selezionare elementi e trascinarli. Questo non è nuovo per nessuno e funziona come previsto. Tuttavia, i gesti con più dita sono un po' più coinvolti. Quando ti trasferisci a due dita, puoi scorrere il contenuto e fare clic con le stesse due dita per visualizzare le funzioni standard del tasto destro. UN scorrere con tre dita e spostarti tra le schede aperte in un browser Chrome e scorrendo verso l'alto con quelle tre dita è una rapida scorciatoia per la modalità panoramica. Infine, le avventure a 4 dita ti portano da una scrivania virtuale a un'altra, supponendo che tu abbia quelle attivate. È molto, ma sappi che una volta padroneggiati i movimenti del trackpad, accelererai notevolmente praticamente tutto ciò che fai su un Chromebook.

8. La modalità tablet è divertente

Se hai un Chromebook convertibile (o tablet, ovviamente), questo è per te. In poche parole, esiste un'interfaccia utente completamente separata per Chrome OS in base a come stai utilizzando il tuo dispositivo. Non è pazzesco come quello che ha fatto Windows 8 con il passaggio dal desktop al tablet, ma ci sono alcune differenze notevoli. Per cominciare, il tuo scaffale scompare e viene sostituito da una versione mobile che può essere rimossa. Inoltre, le app si aprono a schermo intero per impostazione predefinita, aggirare il sistema operativo è gestito da gesti simili a quelli che troverai su un iPad. Abbiamo messo insieme un intero video su questi nuovi gesti e ti suggerisco di dare un'occhiata se vuoi saperne di più su come navigare le cose quando sei in modalità tablet su un Chromebook.

9. Usa app Android e Linux

I Chromebook hanno la possibilità di eseguire non solo app Web a questo punto, ma anche app Android e applicazioni Linux. Per la maggior parte degli utenti, le app Android e il Play Store saranno abilitate immediatamente. Non dovrai eseguire ulteriori passaggi per utilizzarli; apri semplicemente il cassetto delle app, accedi al Play Store e prova alcune app che desideri. Anche se sono un ragazzo di app web, ci sono alcune fantastiche app Android su Chrome OS, quindi prova le tue preferite per vedere come funzionano sul tuo nuovo Chromebook.

Le app Linux non sono così semplici come proposta. L'attivazione di Linux nelle tue impostazioni si risolverà da sola abbastanza rapidamente, ma ciò che fai dopo quel punto si basa principalmente su quanto sei a tuo agio con un terminale Linux. Se non sai di cosa si tratta, è sicuro di dire che dovresti semplicemente starne alla larga per ora. Se lo fai e desideri installare alcune cose, sappi che potresti dover aggiornare e installare alcune dipendenze lungo il percorso e non tutte le app funzionano perfettamente. Tuttavia, abbiamo un'intera sezione del sito (chiamata riga di comando) dedicata alle app Linux sul sito, quindi se vuoi imparare, è lì che devi andare.

10. Lavaggio elettrico

In un modo divertente di nominare, il team di Chrome OS ha sempre fatto riferimento al ripristino di un Chromebook come a Powerwash. È un compito semplice e tutto ciò che devi fare è cercare tramite il tasto Tutto o nelle tue impostazioni per questa funzione, fare clic sul pulsante di ripristino e in pochi minuti il ​​tuo Chromebook sarà fresco di fabbrica. La cosa bella è che, con Chrome OS, puoi farlo se necessario e non temere che le tue informazioni siano sparite. Se usi il nostro suggerimento per mantenere tutti i tuoi download e file locali sincronizzati con il tuo account Google, puoi Powerwash a tuo piacimento e non pensarci due volte.

Inoltre, c'è una scorciatoia da tastiera per un rapido Powerwash anche se non accedi. Basta premere CTRL+ALT+MAIUSC+R sulla schermata di blocco quando sei disconnesso e sarai in grado di ripulire il tuo dispositivo nello stesso modo rapido. Questo è un ottimo strumento quando dai il tuo Chromebook a qualcun altro o se hai bisogno di restituirlo.

Condividi Con I Tuoi Amici :