I dispositivi Android TV potrebbero richiedere il codec AV1 per funzionare a partire da marzo

In Arrivo

Condividere:

I dispositivi Android TV richiederanno il codec AV1 a partire da marzo per funzionare. Si tratta di una modifica che interesserà tutti i dispositivi Android TV, quindi assicurati di aggiornare il software del tuo dispositivo di conseguenza. Il codec AV1 è un formato di codifica video open source e senza royalty progettato per le applicazioni video di nuova generazione. È stato sviluppato da Alliance for Open Media, un consorzio di aziende tecnologiche leader tra cui Google, Netflix e Amazon.



Il codec royalty-free di Alliance for Open Media, AV1, è stato utilizzato da Google in passato, ma a novembre abbiamo scoperto che avevano intenzioni di utilizzarlo in un numero ancora maggiore di servizi Google come Stadia, Google Meet, Foto e persino Google TV. Ora, a partire dal 31 marzo 2021, potrebbe essere necessario implementarlo su tutti i dispositivi Android TV per poter funzionare con Google TV.

Secondo Sviluppatori XDA , questo nuovo requisito imposto da Google viene fatto nel tentativo di garantire che tutti i televisori, i dongle, i set-top box e così via che eseguono Android TV siano più efficienti dal punto di vista energetico e veloci nella riproduzione dei video su una connessione. Solo i dispositivi lanciati con Android 10+ durante quest'anno e successivi saranno in grado di implementare AV1 grazie alla sua dipendenza dai requisiti hardware soddisfatti, quindi i dispositivi meno recenti non potranno trarne vantaggio, purtroppo.

La prossima linea Bravia di Sony supporterà la decodifica AV1, insieme ai dispositivi LG e Samsung, che hanno già iniziato a implementarla in alcuni dei loro televisori. Tuttavia, TCL deve ancora confermare o smentire i propri sforzi con il codec è confermato che lavoreranno con Google per creare una versione nativa di Google TV per la nuova gamma di dispositivi. Detto questo, se Google lo richiederà per tutti i dispositivi Android TV, che diventeranno dispositivi Google TV nei prossimi due anni, è ovvio che anche loro saranno a bordo.

Tutto sommato, è bello vedere che un codec così fantastico, efficiente e aperto guiderà l'esperienza su tutta la linea con un lancio apparentemente inferiore a quello che avevamo previsto. Google sembra spingere in modo aggressivo verso AV1, che può solo aiutare i consumatori fornendo un'esperienza migliore, non solo sui televisori ma anche sulle connessioni dati mobili.

Condividi Con I Tuoi Amici :