La chat video FaceTime di Apple arriverà sul Web entro la fine dell'anno per combattere Zoom e Meet

Notizia

Condividere:

. Ehi gente esperta di tecnologia! Se sei una di quelle persone che sono sempre alla ricerca degli ultimi e più grandi progressi tecnologici, allora sarai felice di sapere che la chat video FaceTime di Apple arriverà sul Web entro la fine dell'anno. Questa mossa li metterà in diretta concorrenza con Zoom e Meet, altre due popolari piattaforme di chat video. Ciò che rende FaceTime diverso dai suoi concorrenti è la sua facilità d'uso e l'interfaccia user-friendly. Quindi, se stai cercando una piattaforma di chat video che sia comoda e facile da usare, vale sicuramente la pena dare un'occhiata a FaceTime entro la fine dell'anno.



In una svolta che non sorprende nessuno, Apple si sta finalmente muovendo per portare FaceTime sul web. Prima della pandemia, avere FaceTime relegato sui dispositivi Apple e tramite un'app dedicata aveva perfettamente senso nell'approccio del giardino recintato pre-Covid che Apple ha per la maggior parte delle cose. Poiché il COVID-19 ha cambiato radicalmente il modo in cui lavoriamo, ci relazioniamo e comunichiamo, FaceTime è inciampato su se stesso per cercare di tenere il passo con l'esplosione di Zoom e le massicce revisioni di Google Meet che hanno reso i due servizi standard di chat video nell'ultimo anno.

Facetime arriva sul web

Annunciato al WWDC 2021 specificamente per Windows e Android, sembra che Apple stia cercando di allentare un po' le cose per competere nello spazio delle chat video. Insieme ai collegamenti URL direttamente alle videochiamate (anch'essi in fase di aggiunta), un approccio basato sul Web è indispensabile affinché un'app di chat video sia nella conversazione a questo punto nel 2021. Apple sembra spostare completamente le cose verso le tecnologie tradizionali per spostare le cose sul Web e rimanere pertinenti, e questa è una mossa intelligente da parte loro.

Stranamente, l'annuncio non ha detto nulla sui Chromebook, ma è ovvio che se FaceTime deve davvero arrivare sul Web e basarsi sugli standard web, non c'è motivo per cui non funzionerà anche su un Chromebook. Nella peggiore delle ipotesi, gli utenti di Chromebook dovrebbero essere in grado di utilizzare Chrome per Android e sfruttare il nuovo servizio quando viene avviato.

Se tutto questo è una mossa per rimanere in primo piano per gli utenti che effettuano videochiamate, non vedo alcun motivo per cui Apple non lo renderà ampiamente disponibile sul Web indipendentemente dall'hardware. Se lo fanno supportare Chrome, ad esempio, dovrebbe funzionare su Chromebook e laptop Linux così come sui dispositivi Android e Windows. Non ci sono dettagli definitivi su questo, tuttavia, quindi dovremo solo aspettare e vedere quando arriverà entro la fine dell'anno.

Troppo poco e troppo tardi?

Se devo essere onesto, non vedo che questo abbia un impatto enorme sul mercato delle chat video. Dopotutto, quelli che usano regolarmente FaceTime sono generalmente utenti Apple che sono già pienamente in quell'ecosistema. Coloro che non sono legati ai prodotti Apple tendono a utilizzare Zoom o Google Meet a questo punto e non sembra che cambierà presto. Il vero vincitore in tutto questo scenario sono coloro che utilizzano i prodotti Apple e interagiscono solo con utenti Windows/Android/Chrome OS di tanto in tanto. Per loro essere in grado di avviare ed effettuare una chiamata FaceTime a un utente non Apple renderà le cose più semplici. I miei genitori sono il tipo che usa i dispositivi Apple e tende a rimanere in quel regno. Ho dovuto istruirli su Duo e Meet negli ultimi anni e onestamente sarebbe più semplice lasciarli chiamare con FaceTime se riesco ad arrivarci sul web. Per quegli scenari, penso che questa sarà una vittoria assoluta.

ATTRAVERSO: Il limite

Condividi Con I Tuoi Amici :