Le modifiche in arrivo su Chrome OS potrebbero aiutare i problemi di durata della batteria del Chromebook Samsung Galaxy

Notizia

Condividere:

I problemi di durata della batteria sul Chromebook Samsung Galaxy potrebbero presto essere un ricordo del passato, poiché secondo quanto riferito Chrome OS sta apportando alcune modifiche che dovrebbero aiutare a migliorare la durata della batteria del dispositivo. Secondo un recente rapporto di 9to5Google, Chrome OS sta testando una nuova modalità di risparmio energetico che potrebbe aiutare a migliorare la durata della batteria sui Chromebook e il Samsung Galaxy Chromebook è specificamente menzionato come uno dei dispositivi che potrebbero beneficiare del cambiamento. Si dice che la nuova modalità di risparmio energetico sia simile alla modalità a basso consumo presente su molti smartphone e, secondo quanto riferito, disabiliterebbe alcuni servizi e funzionalità in background per risparmiare la durata della batteria. Non è chiaro quando o se questa nuova modalità di risparmio energetico verrà implementata su tutti i Chromebook, ma è sicuramente qualcosa che potrebbe aiutare a migliorare la durata della batteria del Samsung Galaxy Chromebook.



Non si può negare la genialità del Samsung Galaxy Chromebook. Anche se non hai mai avuto un momento per metterne le mani su uno, fidati di me quando dico che questo Chromebook è superlativo in quasi ogni aspetto. A pochi giorni dall'inizio del processo di revisione completo, ci sono ancora cose su cui sto lavorando per formare i miei pensieri generali su questo Chromebook di nuova generazione. C'è semplicemente molto da apprezzare in questo pacchetto e non sono timido nel dirlo. È costoso, tuttavia, e ciò significa che istintivamente pretendo di più da questo Chromebook rispetto a quasi tutto ciò che è venuto prima.

In quella vena, Sono infastidito dalla durata della batteria come molti di voi che hanno letto le recensioni. Rispetto ad altri Chromebook, non è eccezionale, ma potrebbe esserci qualche speranza all'orizzonte se sei ancora incuriosito da questo fantastico kit. Non posso garantire che tipo di differenza faranno questi cambiamenti, ma Posso dirti che è in corso un lavoro che dovrebbe aiutare a mitigare alcune delle preoccupazioni esistenti sulla longevità della batteria.

Innanzitutto, lasciatemi dire questo: in my post precedente sulla batteria di questo Chromebook, Ho fatto alcuni punti sul display e su quanto sia assetato di energia sia dal punto di vista della luminosità che della densità dei pixel. Questa cosa può assolutamente divorare la batteria se non utilizzata correttamente. Quella parte di tutta questa equazione non cambierà presto. Lo schermo è una caratteristica straordinaria che possiede grandi capacità e deve essere utilizzato con una simile misura di cautela. Arrivando a ben 750 nit alla massima luminosità, tu ed io dobbiamo renderci conto che non ci sono molte situazioni in cui la luminosità del 100% su questo dispositivo è garantita o necessaria. Mantenere bassa quella luminosità aiuta molto in una situazione già brutta.

Ma ci sono altri fattori in gioco qui. Ieri ho passato un bel po' di tempo a eseguire test dopo test, confrontando il Galaxy Chromebook con il Pixelbook Go e l'ASUS Flip C436 nel tentativo di escludere l'idea che la colpa fosse di qualcosa di diverso dal display. Dopo tonnellate di test, batteria scarica e molteplici scenari, una cosa era molto chiara: c'è un altro colpevole che lavora in tandem con lo schermo per decimare la batteria. Quel colpevole? Il processore.

Ancora una volta, non roba rivoluzionaria qui, ma ieri mi è completamente sfuggito durante i miei test che molti dei dispositivi sottili e leggeri di cui abbiamo avuto una batteria eccezionale in passato sono tutti alimentati da chip Intel serie Y. Pixelbook, Pixel Slate, Pixelbook Go, ASUS Flip C436, Flip C433 e C425 avevano tutti un'ottima batteria, mantenevano lo chassis sottile e lo hanno fatto in parte a causa del TDP (potenza di progettazione termica) della serie Y è di soli 5 W rispetto ai 15 W dei processori della serie U. TDP è la misura di Intel del consumo energetico sotto il massimo carico teorico, in modo da poter facilmente mettere insieme, 15 W TDP scaricherà la batteria più di 5 W TDP ogni volta.

Prendendo questo maggiore consumo energetico in combinazione con l'elevato consumo energetico dello schermo 4K AMOLED e hai una ricetta per un rapido consumo della batteria. La batteria da 48 Wh all'interno del Chromebook Galaxy non è minuscola, ma non è nemmeno enorme. Per riferimento, il modello Pixelbook Go 4K aumenta le cose fino a una batteria da 57 Wh e dispositivi come l'HP Chromebook x360 G1 dell'anno scorso confezionati in una batteria da 60 Wh per andare insieme al chip della serie U ed è stato un campione della batteria. Quindi abbiamo un processore assetato di energia, un display assetato di energia e una batteria di dimensioni medie. Le cose non stanno andando bene, ma è in arrivo un cambiamento che potrebbe aiutare a mitigarlo un po'.

Entra il Governatore

Se non hai familiarità con l'idea di un governatore, non stiamo parlando di una carica politica. Invece, l'idea è la stessa di quella che si vede nei go-kart e nelle auto in cui l'acceleratore è fisicamente limitato e il veicolo può raggiungere solo una velocità massima regolata. Nel mondo del software, Mac OS e Windows lo hanno entrambi per anni e l'altra nostra tecnologia mobile riceve lo stesso trattamento con cose come la modalità di risparmio della batteria.

L'idea è semplice: per risparmiare batteria, pompare un po' i freni del processore per mantenere più succo nel serbatoio per dopo. In passato abbiamo installato regolatori sui Chromebook, ma non proprio come quello che stiamo vedendo aggiunto per la linea di Chromebook 'Hatch' e, più specificamente, 'Kohaku' (ovvero il Galaxy Chromebook). Ci sono un sacco di commit in giro per aggiungere questo e quasi tutti sono già stati uniti, ma ecco la lingua prevalente da quei cambiamenti:

chipset-cml: aggiunta la funzione di selezione del regolatore di potenza

Questa patch aggiunge la funzionalità di impostare scaling_governor alle prestazioni su AC altrimenti impostalo su powersave governatore.

Questo migliora le prestazioni del dispositivo in AC. Usata la regola udev per implementare questa funzionalità.

# Se AC è collegato, cambia scaling_governor in performance.

# Se l'AC è scollegato, cambia scaling_governor in powersave.

Come puoi vedere, è stato aggiunto un nuovo governatore al chipset Comet Lake (CML) per modificare le prestazioni della CPU tra lo stato collegato e non collegato. Ciò consentirà al Chromebook di flettere tutti i suoi muscoli sul caricabatterie e di spegnere le cose quando è alimentato a batteria. Il Comet Lake Core i5 in questa macchina ha un sacco di spazio per la testa, quindi questa mossa aiuterà sicuramente la batteria a durare un po 'più a lungo quando ti sei staccato dalla spina.

Non è chiaro a questo punto se gli utenti saranno in grado di modificare manualmente questa opzione al volo, ma spero che sarà così. Nella maggior parte degli scenari, non hai bisogno del 100% della potenza del processore quando sei in movimento, ma a volte può essere utile. Essere in grado di forzare la modalità prestazioni anche con la batteria sarebbe una cosa che la maggior parte degli utenti troverebbe molto utile, quindi spero che con l'arrivo di questo cambiamento, gli sviluppatori di Chrome OS ci diano l'opzione. Dopotutto, in tutti gli altri scenari in cui il nostro hardware sfrutta un regolatore per consentirci di risparmiare batteria, abbiamo sempre la possibilità di disattivare tale impostazione se scegliamo di farlo, quindi spero che Chrome OS non sia diverso.

Acquista Chromebook Samsung Galaxy su Chrome Shop

Abbassa lo schermo

In secondo luogo, so di essere colpevole di mantenere il mio schermo più luminoso del necessario su base regolare. Mi piacciono le immagini luminose e vibranti e sono sicuro che anche molti di voi lo fanno. Gli schermi luminosi dei computer, a quanto pare, non sono il massimo per i tuoi occhi e la maggior parte di noi trarrebbe vantaggio dallo spostamento della luminosità dei nostri display di un paio di tacche. Questo non vuol dire che non ci siano momenti in cui è necessario alzare il volume: è solo che in media potremmo probabilmente fare tutti a meno di tutto il lusso.

La luminosità automatica non è qualcosa di ampiamente disponibile sui Chromebook in questo momento come funzionalità in corso, ma sembra anche essere in arrivo. Allo stato attuale, alcuni Chromebook assumeranno una posizione di luminosità automatica all'avvio, ma la prima volta che la regoli manualmente, quell'impostazione è sparita e non tornerà fino al riavvio. Preferirei avere la possibilità di accenderlo o spegnerlo semplicemente nella barra delle impostazioni in modo simile a quello che faccio sul mio telefono: luminosità automatica per la maggior parte del tempo e regolazione manuale quando ne ho bisogno.

Mi piacerebbe davvero vedere Google implementare la luminosità adattiva su tutta la linea come su Android. È come la luminosità automatica con un po' di apprendimento automatico. Posso regolare manualmente secondo necessità, ma continuerà comunque a riadattarsi dopo che avrò smesso di armeggiare o fare quello che stavo facendo mentre cambiavo manualmente le cose. Per me, è stata la migliore luminosità automatica in assoluto che abbia mai usato e mi piacerebbe vederla completamente implementata su tutti i Chromebook con sensori di luce ambientale. È presente su Pixelbook Go, ma solo all'avvio. Dopo aver pasticciato con la luminosità, si ritira e rimane lontano troppo a lungo per i miei gusti.

Fortunatamente, sembra che una semplice luminosità automatica stia arrivando sui Chromebook 'Hatch' a partire dal Galaxy Chromebook. Come puoi vedere in questo commit, i file vengono aggiunti per tutti i Chromebook 'Hatch'. e in fase di test per 'Kohaku' a questo punto. Alla fine vedremo tutti i dispositivi basati su 'Hatch' che dispongono di un sensore di luce ambientale ottenere questo, ma è chiaro che il Galaxy Chromebook potrebbe beneficiare direttamente di questo al più presto.

Con la luminosità automatica attivata, un regolatore di risparmio della batteria abilitato, c'è una reale possibilità che il Galaxy Chromebook riesca a tenere sotto controllo la situazione della batteria. Non credo che ciò si tradurrà in enormi guadagni e praticamente non c'è alcuna possibilità che Samsung o Google ottengano questo dispositivo con quel livello di batteria di 12 ore, ma il miglioramento potrebbe rendere le cose più solide nell'intervallo di 8-10 ore quando il display è l'enorme luminosità non viene completamente abusata. In tal caso, questo risolverà l'unico vero punto debole di questo Chromebook e rimuoverà la sfortunata macchia che è già attaccata ad esso.

Condividi Con I Tuoi Amici :