Chrome OS ha un disperato bisogno di un App Store unificato

Estensioni

Condividere:

Se sei un fan dei Chromebook, sai che uno dei loro maggiori difetti è la mancanza di un app store centralizzato. Ciò ha reso difficile per gli sviluppatori creare e distribuire app per la piattaforma e ha portato molti utenti a sentirsi come se si stessero perdendo alcune delle migliori app disponibili su altre piattaforme. Ma ci sono buone notizie all'orizzonte: Google sta finalmente lavorando a un app store unificato per Chrome OS. Ciò renderà molto più facile per gli sviluppatori raggiungere un pubblico e dovrebbe portare a molte più fantastiche app disponibili per gli utenti di Chromebook.



Quindi, stiamo andando verso il terzo mese del 2021 e Chrome OS ha consolidato in modo esponenziale il suo posto nel mondo della nuova normalità. Grazie, in parte, alla pandemia globale che ha causato una massiccia esplosione di lavoro da parte dei dipendenti da casa e degli studenti che apprendono a distanza, Chrome OS ha superato macOS come secondo sistema operativo in termini di crescita nel 2020 . Questo è un risultato monumentale da un sistema operativo che, non molto tempo fa, era considerato poco più di un browser su hardware economico che andava bene solo per i bambini delle scuole elementari.

Ovviamente, questo tipo di crescita e consapevolezza dei consumatori ci entusiasma più della maggior parte perché viviamo, mangiamo e respiriamo Chrome OS. Sebbene siamo estremamente orgogliosi dei progressi compiuti dai Chromebook e grati di avere un pubblico così straordinario per il nostro lavoro, il futuro di Chrome OS ha il potenziale per essere un successo colossale o un fallimento imperdonabile. Può sembrare un po 'drammatico, ma non siamo ciechi di fronte al track record di Google con la sparatoria ai piedi. Non sto odiando, ma siamo onesti, Google ha lasciato cadere la palla su più di una piattaforma che avrebbe dovuto essere facilmente un successo. * tosse tosse. Allo *

Comunque, non batterò quel cavallo morto. Invece, penso che sia giunto il momento di dare un'occhiata a ciò di cui ha bisogno Chrome OS e dove dovrebbe essere l'attenzione se i Chromebook devono continuare la loro scalata verso l'alto. C'è spazio per tutti a questa festa, ma Chrome OS sta chiaramente dominando la classe e Google sta adottando misure importanti per accelerare l'adozione dei Chromebook nel settore aziendale. Strumenti come la registrazione zero-touch e una console di gestione in continua evoluzione hanno reso Chrome OS il re del lavoro da remoto, ma i consumatori avranno bisogno di qualcosa di più per spingere il mercato al dettaglio a favore dei dispositivi Chrome.

Google ha aggiunto un sacco di nuove funzionalità a Chrome OS nell'ultimo anno e altre sono in arrivo. Questo è ottimo per l'utente finale poiché sempre più utenti stanno iniziando a vedere di cosa sono capaci i Chromebook e perché non devono sacrificare l'esperienza utente o la qualità quando acquistano un dispositivo Chrome OS. Una buona maggioranza dei consumatori potrebbe andare su Best Buy, prendere un Chromebook da $ 500 e realizzare tutto ciò che devono fare quotidianamente e non perdere mai Windows o macOS dopo aver imparato a navigare nel nuovo ambiente. Google ha svolto un lavoro eccezionale nello snellire e semplificare il processo di installazione di Chrome OS e l'esperienza pronta all'uso è il più chiara possibile. Uno dei maggiori problemi che riscontriamo quando si tratta di adottare nuovi utenti per Chrome OS non è iniziare, ma cosa fare una volta arrivati.

Lasciatemi spiegare . Quando apri la confezione di un nuovo Chromebook, segui la procedura di configurazione e da qualche parte lungo il percorso, probabilmente abiliterai il Google Play Store. Fantastico ma indovina un po'? Molti nuovi utenti di Chromebook non hanno idea che il loro nuovo brillante laptop possa eseguire la maggior parte delle stesse applicazioni che usano sui loro telefoni. Per gli esperti di tecnologia, questo può sembrare ridicolo, ma credetemi, il consumatore medio che non vive nel mondo della tecnologia come noi è completamente all'oscuro del fatto che le app Android, per non parlare dei pacchetti Linux, possono essere installate su un Chromebook. Non pensare nemmeno di chiedere a un pedone a caso cos'è un PWA o dove puoi trovarne uno. Non è colpa loro. È semplicemente una mancanza di informazioni sulla piattaforma. La manciata di pubblicità del passaggio a Chromebook che Google ha rilasciato dice molto poco su ciò che Chrome OS può effettivamente fare. Gli utenti vecchi e nuovi hanno bisogno di un posto in cui trovare tutto ciò di cui hanno bisogno per ottenere il massimo dai loro Chromebook.

Un negozio per domarli tutti

Lentamente ma inesorabilmente, il Google Play Store sta aggiungendo app Web progressive e queste applicazioni basate sul Web di nuova generazione stanno sostituendo senza soluzione di continuità le loro controparti APK Android e la maggior parte degli utenti non ne è più saggia. Semplicemente funzionano. Non mi credi? Apri un Chromebook, fai clic sul Play Store e trova Twitter. Installa quell'applicazione e dimmi cosa ne pensi. Indovina un po? Questa è un'app Web progressiva. La maggior parte delle persone non se ne rende conto e sai una cosa, a loro non importerebbe se lo sapessero. Si tratta di familiarità, usabilità e accessibilità. Quando voglio trovare un'app per il mio telefono, so intrinsecamente di andare al Play Store perché è lì che trovo le app per il mio telefono.

Il mio suggerimento, non quello chiesto da Google, è di creare un app store unificato per Chrome OS. Ora, ciò non significa che devi reinventare la ruota. Il Google Play Store cura già applicazioni specifiche per Chrome OS. Google deve solo fare qualche passo in più. Invece di costringere gli utenti ad abilitare il Play Store durante l'esperienza predefinita, cambia il flusso. Quando sono su un nuovo dispositivo che non conosco e ho bisogno di un'applicazione, cerco un app store. Ora che il Chromebook può sfruttare molto più del semplice browser Chrome, Google dovrebbe presentare il Play Store come sportello unico per qualsiasi tipo di applicazione di cui hai bisogno. Non sto dicendo che Chrome OS dovrebbe avere un widget desktop, ma seriamente, mostra quell'app store proprio lì sullo scaffale in primo piano e al centro. Quando gli utenti hanno bisogno di un programma o di un'app per svolgere un'attività particolare, puoi scommettere che faranno clic su quell'icona per andare a trovarla.

Se sei come me e non mantieni le applicazioni Android abilitate sul tuo Chromebook, la selezione di un apk Android dal Play Store potrebbe quindi attivare il processo di configurazione per abilitare le app Android sul Chromebook. In alternativa, la selezione di una PWA installerebbe semplicemente la PWA come fa ora. Nessuna confusione. Non dimentichiamo che ora i Chromebook possono installare ed eseguire una varietà di applicazioni Linux. Il problema è che la maggior parte dei consumatori sa molto poco sui pacchetti Linux o su come installarli. Linux su Chrome OS è un po' complicato a causa del modo in cui viene eseguito in un contenitore. Ciò fa sì che alcuni pacchetti Linux funzionino in modo non desiderabile su un Chromebook. Ora sarebbe un ottimo momento per Google per curare una raccolta di applicazioni Linux che funzionano bene su Chrome OS e possono essere utilizzate come tappabuchi per gli utenti che effettuano la transizione da Windows o macOS.

So che può sembrare una richiesta audace, ma ritengo davvero che Chrome OS abbia il potenziale per crescere in modo massiccio nel mercato consumer nei prossimi anni se Google è attento alle esigenze dell'acquirente. I creatori di Chrome OS hanno fatto bene ad aggiungere funzionalità tanto necessarie che sono state rese evidenti dalla pandemia, ma ora è il momento di rendere Chrome OS un'esperienza veramente user-friendly che può adattarsi facilmente alle esigenze della sua base di utenti. Ciò significa un certo grado di parità con altri sistemi operativi, un impegno per il marketing e un'interfaccia utente che lascia gli utenti soddisfatti e non frustrati. Credo davvero che Chrome OS ci arriverà. Spero solo che sia prima o poi. Dita incrociate.

Dopo aver pensato: mi è venuto in mente mentre stavo inviando la newsletter, Stadia potrebbe essere proprio nel mix di questo app store unificato. È già preinstallato su Chrome OS. Integrarlo in un app store di Chromebook sarebbe il modo perfetto per spargere la voce che puoi giocare ai tuoi giochi preferiti ovunque tu vada.

Condividi Con I Tuoi Amici :