Chromecast con Google TV ottiene la certificazione HDR10+, ma non c'è ancora molto supporto per questo

Casa Intelligente

Condividere:

Se sei un esperto di tecnologia che è sempre alla ricerca dei gadget più recenti e migliori, sarai lieto di sapere che Chromecast con Google TV ha appena ottenuto la certificazione HDR10+. Tuttavia, non c'è ancora molto supporto per questo.



Il Chromecast di Google con Google TV ha fatto il suo giro sin dal lancio ed è diventato la tecnologia di streaming di riferimento per molti. Per coloro che non hanno il dispositivo, Google ha collaborato con partner hardware come Sony e TCL per realizzare una versione speciale della sua nuova e brillante interfaccia di Google TV che funzioni bene con il loro software proprietario. Adesso, FlatPanelsHD ha rilasciato una dichiarazione annunciando che Google è diventato ufficialmente uno dei principali utilizzatori del suo standard di streaming HDR10+. L'organizzazione HDR10+ ha cercato di aumentare la consapevolezza del suo nuovo standard e coinvolgere Google con il suo dispositivo estremamente popolare è una grande vittoria.

Google è lieta di unirsi al crescente numero di aziende che adottano HDR10+ e lavorano con HDR+
Technologies LLC, ha affermato Matt Frost, direttore della gestione dei prodotti di Google. Prevediamo che HDR10+ sia un
abilitatore chiave per Chromecast con GoogleTV e altre piattaforme in arrivo e non vediamo l'ora di aiutare i nostri
vari partner in tutto il settore ottengono una fantastica esperienza HDR.

Matt Gelo – Google

Per coloro che non hanno familiarità con questa nuova certificazione High Dynamic Range, rimanderò a Tendenze digitali poiché hanno scritto un pezzo meraviglioso che spiega le differenze tra HDR, HDR10 e HDR10+. Usa questo come riferimento per essere aggiornato sulle basi di ciò che forniscono i predecessori di 10+. C'è anche un white paper che spiega tutto questo a lungo , ma in sostanza, il nuovo HDR10+ si aggiunge al lavoro svolto dalle iterazioni precedenti.

hdr10plus.org

Ad esempio, aumenta la luminosità massima a 4.000 nits, che a sua volta aumenta il contrasto. La differenza principale, tuttavia, è che gestisce i metadati in modo diverso. Per questo motivo, ogni fotogramma di un video sullo schermo TV è in grado di utilizzare il proprio set di colori, luminosità e contrasto per rendere l'immagine molto più realistica e realistica.

HDR10+ è un formato esente da royalty sviluppato da tre società che collaborano per un obiettivo comune: 20th Century Fox, Panasonic e Samsung. Fino ad ora, è stato limitato ai televisori creati da queste aziende, ma con Google che entra nell'ovile con un dongle per lo streaming, l'accesso sta per cambiare completamente.

Infine, i creatori e i distributori di contenuti dovranno offrire un supporto migliore per HDR10+ prima che gli utenti ne sentano veramente l'impatto. A partire da ora, non ci sono molti programmi TV o film su piattaforme di streaming come Netflix, Amazon Prime Video o Disney+ che sono stati creati tenendo presente questo nuovo standard e dovremo aspettare fino all'inizio di più app e servizi. per attuarlo. Fondamentalmente, sarà qualcosa che dovremmo solo tenere d'occhio nel tempo.

Condividi Con I Tuoi Amici :