Le 'app secondarie PWA desktop' potrebbero aiutare gli utenti a installare più esperienze in un colpo solo

Notizia

Condividere:

Come persona che è sempre alla ricerca di nuovi modi per ottimizzare la mia produttività, sono rimasto incuriosito quando ho sentito parlare del potenziale dell'utilizzo di app secondarie PWA desktop. In sostanza, questo approccio mi consentirebbe di installare più esperienze in un colpo solo, il che potrebbe farmi risparmiare molto tempo e fatica a lungo termine. Ho fatto alcune ricerche e ho scoperto che ci sono diversi modi per implementare questa strategia. Un'opzione è utilizzare uno strumento come Ninite, che può automatizzare il processo di installazione di più app contemporaneamente. Un'altra opzione è creare manualmente scorciatoie per ogni app che desideri installare. Personalmente, penso che l'approccio Ninite sia la strada da percorrere, in quanto mi eviterebbe di dover ricordare quali scorciatoie vanno con quali app. Tuttavia, indipendentemente dal metodo scelto, le app secondarie PWA desktop potrebbero essere un punto di svolta per la tua produttività.



Un nuovo potenziale flag di Chrome scoperto da Storia di Chrome chiamate 'Desktop PWA Sub Apps' possono consentire alle applicazioni Web installate di creare scorciatoie aggiuntive per le app Web correlate. Sembra confuso? Lasciatemi spiegare. I pacchetti software tradizionali, ad esempio le applicazioni Windows, vengono consegnati a un utente tramite un programma di installazione. Questi programmi di installazione possono fornire all'utente un pezzo di software e spesso lo fanno, ma altri come Microsoft Office, Adobe Creative Cloud e così via danno l'opportunità di scegliere e installare diverse applicazioni in un colpo solo.

[dPWA] Aggiungi flag di funzionalità per le app secondarie

Aggiungi un contrassegno di funzionalità per la funzionalità App secondarie su cui si sta lavorando in questo CL www.crev.com/c/2684855 .

Deposito di cromo

Le attuali app Web agiscono come un software se vogliamo continuare l'analogia imperfetta. Puoi accedere a un sito Web tramite un'icona. Le app secondarie PWA potrebbero invece far sì che una PWA funga da programma di installazione e venga utilizzata per qualcosa come Google Workspace. Se trasformi il sito Web di Workspace in un'icona, forse Google potrebbe 'installare' automaticamente Documenti, Fogli, Presentazioni, Meet, Chat, Gmail, Calendar e altro sul Chromebook o sul sistema operativo desktop di un utente, se non sono già presenti per alcuni Motivo.

Un altro esempio potrebbe essere se visiti Microsoft Office 365 Online: immagina di trasformare il sito Web principale in un'icona tramite l'opzione 'Crea un collegamento'. e quindi ricevere applicazioni Web Microsoft Word, Excel e Powerpoint come risultato! Tali casi d'uso potrebbero aiutare le grandi aziende a integrare meglio i propri utenti con una suite di strumenti basati sul Web e senza l'attrito che esiste attualmente.

Tieni presente che mentre per un'app Web verrebbero create più icone di avvio e all'utente sembrerebbero diverse app Web separate, si tratta invece di azioni separate per una singola applicazione. Il motivo per cui questo sembrerebbe installare diverse esperienze è che aziende come Microsoft e Google ospitano tutto il loro software come servizio su un singolo server e possono avviarli tramite URL diversi, trattandoli quindi come 'azioni'.

In alcune circostanze potrebbe essere necessario che una singola PWA crei più icone di avvio con nomi distinti. Ciò consente a un singolo pacchetto software di rappresentare funzionalità diverse per l'utente, pur rimanendo un'unica installazione PWA.

Github

Una volta implementato completamente, FUGU's acquisizione dichiarativa del collegamento consentirebbe l'apertura di collegamenti in finestre specifiche, nuove o esistenti. Ciò significa che gli sviluppatori possono avviare qualsiasi app secondaria creata o installata da un'app Web, controllando così l'esperienza per un utente e facendo sembrare il Web molto più simile a un'esperienza desktop tradizionale con programmi installati.

Sebbene questa funzionalità in fase di sviluppo sembri promettente e molto utile, devo ricordarti che Google sta attualmente effettuando il porting di molte applicazioni Web sul Play Store, dove gli utenti possono scoprirle e installarle con un clic. Se cerchi Office 365, ad esempio, sarai in grado di installare Word, Excel e Powerpoint semplicemente facendo clic su 'Installa' nella nuova app Office unificata.

Sebbene conveniente come l'esempio sopra citato di fare lo stesso per le sue app Web tramite questa nuova funzionalità di app secondarie PWA, Microsoft chiaramente non ha piani pubblici per sostituire le sue app Android con la sua esperienza web inferiore. Immagino un futuro in cui le PWA sono tutto ciò che esiste nel Play Store (sì, anche per i giochi), ma quel giorno è molto, molto lontano nel futuro e sembra esserci spazio sia per le PWA nel Play Store che per le app secondarie coesistere per il momento.

Condividi Con I Tuoi Amici :