[Aggiornato] Gboard unisce le forze con l'Assistente Google per porre fine alla necessità di dettare la punteggiatura

Notizia

Condividere:

Gboard, un'app per tastiera virtuale sviluppata da Google, ha annunciato una nuova partnership con Google Assistant. Ciò consentirà agli utenti di dettare segni di punteggiatura e altri simboli durante la digitazione con la tastiera Gboard. Secondo l'azienda, ciò contribuirà a 'ridurre gli errori e rendere la comunicazione più efficiente'. Google ha lavorato per rendere il suo assistente virtuale più utile per le attività di produttività, e questo sembra essere un altro passo in quella direzione.



Aggiornare: Poiché così tanti utenti hanno riscontrato problemi con questo aggiornamento (come me), Google lo ha ripristinato per molti per il momento.

Hai mai scritto un messaggio vocale in pubblico e hai dovuto terminare la tua frase pronunciando ad alta voce un punto interrogativo... punto... punto esclamativo, solo per avere dei passanti che ti guardavano in modo strano? Non preoccuparti, probabilmente hanno avuto la stessa esperienza più tardi quel giorno. È strano dover vocalizzare la punteggiatura in un'era in cui l'apprendimento automatico e l'intelligenza artificiale sono i re. Mi ritrovo a dire almeno una volta alla settimana come dovremmo essere al di là di questo ormai. Con l'ultimo aggiornamento di Gboard, tuttavia, è il momento di fare in modo che Google lo faccia.

Gli utenti di Pixel 4/XL, Pixel 4a e Pixel 5 stanno iniziando a vedere la loro normale funzione di dettatura vocale in Gboard sostituita con barre colorate dell'Assistente Google che invece ascoltano il loro discorso. La nuova funzionalità si chiama digitazione vocale migliorata e mette invece l'Assistente a occuparsi delle cose. Gboard mostra un banner che dice Nuovo! Risparmia tempo durante la digitazione e visualizza accanto il logo dell'Assistente Google. All'interno delle impostazioni di Gboard, troverai alcune opzioni aggiuntive: digitazione vocale più veloce, che scarica un language pack sul tuo telefono in modo che possa funzionare offline e punteggiatura automatica, che rileva il tuo tono e applica la punteggiatura appropriata su in tua vece. Abbastanza dolce, vero? Sarai anche in grado di eseguire funzioni vocali che sembrano simili a Dragon: Naturally Speaking o Google Docs . Dire 'Cancella', ad esempio, eliminerà il testo.

Credito: 9to5Google

La punteggiatura automatica predittiva è in circolazione dallo scorso anno, ma ha funzionato solo tramite le app Google Assistant e Search per Android e iOS. Aggiungendolo a Gboard ne aumenta di dieci volte l'utilità. Per aggiungere la punteggiatura in modo predittivo, Google Assistant deve essere utilizzato qui per rilevare la tua intonazione vocale con la stessa tecnologia di elaborazione del linguaggio naturale su cui è stato costruito e tutto quello che ho da dire è che era ora! Speriamo di non dover più dire JK o LOL con un aggiornamento futuro. Riesci a immaginare se l'Assistente potesse rilevare un accenno di giocosità nel tuo tono o persino nelle risate e posizionare automaticamente quelle frasi comuni alla fine di una frase? Devi ammettere che mentre dici queste cose è diventata una seconda natura, in realtà non stai ridendo ad alta voce. È più come se stessi ridacchiando per qualcosa di intelligente o rotolando sul pavimento ridendo dentro, giusto?

Questo sembra essere un trampolino di lancio verso una soluzione reale, poiché trovare modi più espressivi per scambiare idee diverse da pochi caratteri tramite testo aumenterebbe la nostra efficacia con la comunicazione. Forse dovremo aspettare fino a quando le videochiamate non diventeranno più standard degli SMS. L'unico modo in cui ciò accadrebbe è se avessimo messaggi micro-video. Qualcosa come la funzione di posta vocale video di Duo, ma veloce e comune come gli SMS sarebbe innovativa, ma i messaggi di testo possono sempre rimanere per motivi di privacy. Non tutti intorno a te hanno bisogno di ascoltare tutti i tuoi affari e non ho intenzione di impiantare il Neuralink di Elon Musk nel mio cervello per inviare messaggi tramite il pensiero, vero?

Ad ogni modo, odio dirlo, ma la nuova funzione di digitazione vocale migliorata non funziona ancora nemmeno sul mio Pixel 4. Peggio ancora, ha rotto la mia normale dettatura vocale tramite un aggiornamento automatico! Come puoi immaginare, non sono molto contento di questo. Uso la voce nel testo per quasi tutto perché penso che Swype sia persino troppo lento al giorno d'oggi (Millennials, giusto?). Indipendentemente da ciò, sono bloccato a farlo fino a quando non viene risolto. La nuova funzionalità è ancora in versione beta per il momento (Gboard Beta v 10.0+ con il 'nuovo Assistente Google'), quindi questo è probabilmente il motivo del problema.

Mi piacerebbe vedere questa funzione arrivare sui Chromebook, ma Gboard non funziona ancora su di essi. Detto questo, quest'anno la tastiera integrata di Google ha apportato molti miglioramenti e l'Assistente è disponibile sulla maggior parte dei dispositivi. Non avrei mai pensato davvero di dirlo, ma così com'è, non vedo più la necessità di Gboard sui Chromebook. Google potrebbe un giorno essere il primo a creare un laptop per le masse che può essere controllato interamente a voce, integrando perfettamente i Chromebook con il resto della loro tecnologia per la casa intelligente. Dopotutto, perché i laptop non dovrebbero beneficiare delle stesse comodità nel 21° secolo, dove le sottigliezze hanno iniziato a diventare necessità?

Condividi Con I Tuoi Amici :