Google acquisisce Neverware portando il supporto ufficiale al sistema operativo Cloudready

Notizia

Condividere:

Benvenuto nell'entusiasmante mondo di Google e Neverware! Insieme, ci impegniamo a fornire la migliore esperienza possibile ai nostri utenti. Cloudready OS è un fantastico sistema operativo che ti consente di utilizzare il tuo computer nel cloud. Con il supporto ufficiale di Google, ora puoi godere di tutti i vantaggi del sistema operativo Cloudready senza preoccupazioni.



Chiunque abbia trascorso del tempo nell'ecosistema di Chrome OS probabilmente conosce un piccolo prodotto noto come Cloud Ready. Per quasi un decennio, Neverware ha lavorato diligentemente per portare l'esperienza di Chrome OS su hardware Windows e macOS datato. Per innumerevoli istituti scolastici, aziende e utenti domestici, la build personalizzata di Chromium OS di Cloudready significa enormi risparmi sui costi grazie alla durata prolungata dell'hardware che altrimenti sarebbe obsoleto.

Il sistema operativo Cloudready offre la maggior parte delle fantastiche funzionalità che amiamo di Chrome OS, ma ha ancora i suoi limiti. Non da ultimo il fatto che non è mai stato supportato ufficialmente da Google. Questo non vuol dire che Google non supporti gli sforzi di Neverware. In effetti, Google è saltato sul carro degli investitori nel 2017 come investitore principale verso il round di investimenti della serie B di Neverware per aiutare l'azienda a promuovere lo sviluppo della piattaforma. Questo è esattamente il motivo per cui l'annuncio di oggi non è una sorpresa per noi o per molti utenti di Chromebook.

Neverware ora fa parte di Google

L'annuncio è stato lanciato in modo piuttosto silenzioso in un post sul blog di Neverware e non abbiamo ancora visto alcuna parola ufficiale da parte di Google. Detto questo, Neverware ha ufficialmente rivelato che Google ha acquisito l'azienda insieme alla piattaforma Cloudready. Non c'è molto da raccogliere dal post a questo punto a parte alcune domande e risposte che offrono ai clienti una tabella di marcia a breve termine su cosa aspettarsi dal sistema operativo Cloudready in futuro.

Siamo lieti di condividere alcune notizie davvero entusiasmanti: Neverware e CloudReady fanno ora ufficialmente parte di Google e del team di Chrome OS! Non vediamo l'ora di condividere maggiori dettagli con tutti i nostri clienti, utenti e fan di CloudReady nelle prossime settimane e mesi, ma per ora, consulta quanto segue per le risposte ad alcune delle tue domande previste:

Blog Neverware

Così com'è, gli utenti di Cloudready possono già sfruttare la Google Admin Console per gestire i dispositivi che utilizzano il sistema operativo. Per la maggior parte, Cloudready sembra e funziona in modo molto simile a Chrome OS quando è installato su un PC. Tuttavia, a causa delle licenze e di altri aspetti tecnici, Cloudready non supporta le app Android tramite il Play Store e Neverware ha sempre affermato che questa funzione non era sulla road map per Cloudready. È stato aggiunto il supporto per le app Linux Cloudready all'inizio di quest'anno e sono sicuro che l'aggiunta è stata gradita da molti clienti aziendali.

Perchè importa

L'acquisizione di Neverware da parte di Google ha onestamente senso a questo punto, ma penso che le implicazioni qui siano molto più grandi di quanto possano sembrare a prima vista. Con Neverware che ora fa parte del team di sviluppo di Chrome OS, questo apre le porte al supporto ufficiale non solo delle app Android su Cloudready, ma anche al supporto e allo sviluppo diretti dal custode di Chrome OS. Questo, ovviamente, è Google. Google ha già esteso la vita dei nuovi dispositivi Chrome OS a otto anni o più e ora i clienti di Workspace potrebbero vedere enormi vantaggi finanziari e IT trasformando flotte di PC e Mac obsoleti in macchine Cloudready che supportano completamente tutto ciò che viene fornito con Chrome OS.

Immagina un distretto scolastico più grande con 20.000 PC Windows obsoleti destinati alla discarica. Questi dispositivi potrebbero vedere una nuova vita con Cloudready ricevendo supporto e gestione direttamente da Google senza l'intervento di terze parti. Ciò potrebbe far risparmiare centinaia di migliaia di dollari in un periodo di tempo molto breve e ciò significa risorse che possono essere utilizzate altrove. Stiamo contattando Neverware e Google per ulteriori informazioni in modo da poter avere un'idea di come potrebbe essere il futuro del sistema operativo Cloudready. Nel frattempo, puoi trovare le FAQ e l'annuncio qui .

Condividi Con I Tuoi Amici :