Caselle di dispositivi abilitati per l'Assistente Google per ricevere un nuovo badge che indica un processo di configurazione più semplice

Casa Intelligente

Condividere:

Se stai cercando un dispositivo abilitato per l'Assistente Google, presto sarai in grado di individuare un nuovo badge che indica un processo di configurazione più semplice. Questa è un'ottima notizia per chiunque abbia avuto problemi con le complicate procedure di configurazione di questi dispositivi. Il nuovo badge chiarirà quali dispositivi sono facili da configurare, così potrai evitare il mal di testa e scegliere il prodotto giusto per le tue esigenze.



Google vuole fare il suo ecosistema hardware accessibile quanto il suo servizi software. Per fare ciò, hanno lanciato diverse iniziative per contrassegnare chiaramente le scatole con un badge per indicare che uno specifico accessorio o prodotto funziona meglio con il proprio come con il programma Works with Chromebook. Hanno anche creato il programma Works with Google Assistant per indicare quali dispositivi domestici intelligenti potrebbero essere attivati ​​con la frase 'Okay Google'. Ciò ha permesso loro di allontanarsi dal marchio 'Works with Nest' e di espandere (alla fine) le loro offerte. Ora stanno facendo un ulteriore passo avanti e cambiando il badge del marchio sulle scatole da 'Funziona con l'Assistente Google' a 'Funziona con Hey Google' .

Il nuovo badge ha lo scopo di chiarire esattamente cosa dovrebbe aspettarsi un cliente quando acquista un prodotto contrassegnato con esso. Puoi dire 'Hey Google' per invocare l'Assistente Google con esso, certo, ma è più profondo di così. Da un po' di tempo, alcuni dispositivi sono stati in grado di ciò che viene chiamato ' Configurazione perfetta '. Invece di dover lasciare l'app Google Home e completare il processo di configurazione in un'app di terze parti, puoi procedere dall'inizio alla fine all'interno della prima.

La procedura di configurazione perfetta ti consente di configurare i dispositivi compatibili dall'inizio alla fine nell'app Google Home. Quando scegli i dispositivi supportati per la configurazione Seamless, non avrai bisogno di un bridge o di un hub o dell'app del produttore del dispositivo.

Assistenza Google

Se ci pensi, è enorme! Gli sforzi di Google per consolidare questo processo all'interno del proprio ecosistema aiutano a semplificare la casa intelligente, che per sua stessa natura può creare confusione per coloro che non la conoscono o sono nuovi. Poiché l'azienda deve collaborare con i produttori di prodotti per la casa intelligente al fine di fornire una configurazione perfetta, l'elenco dei dispositivi compatibili è relativamente piccolo in questo momento. Ovviamente otterrai una configurazione perfetta con tutto l'hardware di Google Home, perché, beh, è ​​loro.

Con Funziona con 'Hey Google', Funziona con Chromebook, il nuova interfaccia Phone Hub e altro ancora, Google sembra davvero capire che i clienti desiderano un'esperienza software semplice da usare e configurare per i loro dispositivi hardware e una sinergia senza precedenti tra i due. Apple è stata dannatamente brava in questo per anni, quindi è piacevole vedere Google seguire la stessa strada a questo proposito.

Con un ecosistema molto più coeso e raffinato negli ultimi anni, molti utenti hanno espresso la loro preoccupazione che Google erediterà anche l'approccio del 'giardino recintato' al software e all'hardware per cui Apple è famigerata, ma essendo molto più concentrato su i loro partner e lavorano meglio con terze parti rispetto ad Apple (storicamente per necessità), speriamo che qui rimangano più controlli ed equilibri mentre sviluppano la loro nuova identità.

Condividi Con I Tuoi Amici :