Google Meet sta portando lavagne virtuali nelle chat video con Jamboard

Notizia

Condividere:

Google Meet sta aggiungendo una nuova dimensione alle chat video con l'aggiunta di lavagne virtuali, chiamate Jamboard. Questa nuova funzionalità consentirà agli utenti di collaborare a progetti e idee in tempo reale, sia che si trovino nella stessa stanza o dall'altra parte del mondo.



Se non hai mai sentito parlare di Jamboard, non sei il solo. Sebbene sia in circolazione da un po' di tempo, Jamboard è un servizio Google meno conosciuto che offre agli utenti la possibilità di utilizzare virtualmente la lavagna in modo completamente digitale e collaborativo. Abbiamo fatto un po' di confusione con Chrome Unboxed e se avessimo bisogno di lavorare insieme in questo modo, penso che sarebbe un servizio di riferimento. È facile da usare, funziona bene ed è anche abbastanza completo a questo punto. C'è anche un grande display pronto per il tocco che Google vende nei suoi settori aziendali e dell'istruzione chiamato semplicemente Jamboard.

Oggi G Suite annuncia l'inclusione di queste lavagne digitali, note come 'jam', proprio all'interno di Google Meet. Immagina di essere in riunione con una manciata di colleghi e di dover visualizzare qualcosa su una lavagna. Certo, puoi presentare il tuo schermo, ma cosa succederebbe se ciò che stavi presentando fosse disponibile anche per gli altri da aggiungere o togliere in tempo reale? Questo è ciò che l'integrazione di Jamboard e Google Meet porta in tavola.

Per tutti i domini G Suite, questa nuova funzione sarà attiva per impostazione predefinita fintanto che hai abilitato Jamboard nel Pannello di amministrazione. Supponendo che sia a posto, vedrai presto la possibilità di avviare una nuova lavagna direttamente nella tua chiamata di Google Meet tramite il menu a 3 punti in basso a destra dello schermo. La funzione arriverà per entrambi Domini a rilascio rapido e programmato nei prossimi 15 giorni, a partire dal 22 settembre 2020.

Inoltre, Google afferma che questa funzione verrà implementata anche per gli account Google personali. Non hanno indicato alcun passaggio preliminare necessario per far funzionare le cose dal punto di vista del consumatore, quindi staremo tutti alla ricerca della funzione Jamboard per entrare in Google Meet nelle prossime due settimane.

Condividi Con I Tuoi Amici :