Sistema operativo fucsia di Google: alcune prospettive

Notizia

Condividere:

Se sei un appassionato di tecnologia, probabilmente hai sentito parlare molto del nuovo sistema operativo Fuchsia di Google. Sebbene sia ancora in fase di sviluppo e non ancora disponibile al pubblico, ci sono state molte speculazioni su come verrà utilizzato Fuchsia e su come avrà un impatto sul panorama tecnologico. In questo articolo, ti daremo una prospettiva su Fuchsia e su cosa potrebbe significare per il futuro della tecnologia.



Una notizia relativamente interessante ha cominciato a circolare su internet ieri. Apparentemente Google sta lavorando su un sistema operativo che non è Android, non Chrome OS e non funziona sul kernel Linux. Android Authority ha avuto la storia per prima (per quanto ne sappiamo, comunque) e ha coperto le possibilità con un bel po' di conoscenza tecnica e sangue freddo.

E poi altri seguirono, usando titoli come Il nuovo Fuchsia OS di Google potrebbe combinare Android e Chrome OS .

Sono sicuro che altri seguiranno l'esempio.






Secondo alcuni articoli ben scritti su NOVITÀ e Autorità Androide , tuttavia, possiamo ottenere alcuni dettagli reali dal file Archivio Google dove questa storia ha trovato la sua origine.

Al di fuori dei commit, alcune cose sono chiare. Puoi fare riferimento ai due articoli collegati sopra per maggiori dettagli tecnici, ma ecco il TL; DR:

  1. C'è una riga nel codice che dice: Rosa + Viola == Fucsia (un nuovo Sistema Operativo) quindi il fatto che questo sia in realtà un sistema operativo non è in discussione.
  2. Il kernel è Magenta costruito su LK, non Linux, e Magenta/LK è pensato per piccoli dispositivi connessi come le periferiche IoT (Internet of Things), ma può essere scalato fino a dispositivi più grandi e sofisticati.
  3. Dart sembra essere il linguaggio di programmazione principale e il supporto di Flutter indica che l'interfaccia utente utilizzerà gli standard di Material Design di Google.
  4. Questo è letteralmente tutto ciò che sappiamo a questo punto.

Quindi, fare il salto che questo sistema operativo non basato su kernel Linux e orientato all'IoT sostituirà in qualche modo Android, Chrome OS o li combinerà in un unico sistema è un po 'ridicolo. Fermiamoci e ricordiamo che Android controlla il maggioranza dominante del mercato globale degli smartphone e Chrome OS ha appena superato le vendite dei Mac nel primo trimestre del 2016.

Oh, e le app Android saranno disponibili su Chrome OS tra circa un mese.

Google ha impiegato poco meno di un decennio lavorando e aggiornando Android per portarlo al punto in cui è oggi. Hanno speso molto tempo e risorse per far esplodere Chrome OS nel settore dell'istruzione. Stanno lavorando sodo per rendere il Play Store un ottimo ambiente per gli sviluppatori su Chrome OS e Android che vanno avanti.

Perché nel mondo dovrebbero tentare di sostituirli quando la loro coesistenza si sta preparando a trasformarsi in qualcosa che non abbiamo mai veramente visto nell'esperienza mobile/desktop?

La tua risposta è probabilmente uguale alla mia. Non lo farebbero.

E come Chrome non in scatola aggiunge la nostra voce a questa voce di Fuchsia, stiamo scommettendo sul fatto che Fuchsia sia un sistema operativo IoT, periferico e indossabile che alimenterà i futuri articoli di Google Home e forse altri dispositivi che dobbiamo ancora prendere in considerazione.

Android e Chrome OS si stanno fondendo in un modo che non avevamo mai considerato prima di qualche mese fa. Non credo che stiano andando da nessuna parte. E siamo molto entusiasti di vedere cosa offre Fuchsia OS (o come si chiama) e quali nuovi modi Google è in grado di sfruttare la sua capacità unica di creare combinazioni software/hardware interessanti, utili e sorprendenti che cambiano il modo in cui utilizziamo i dispositivi informatici.

Poi di nuovo, chi lo sa, giusto? Stiamo solo indovinando a questo punto. Il futuro è divertente, eh?

Acquista i Chromebook su Amazon

Condividi Con I Tuoi Amici :