Come stampare dal tuo Chromebook personale senza Google Cloud Print

Guide E How-To

Condividere:

Se desideri stampare dal tuo Chromebook personale senza Google Cloud Print, dovrai utilizzare un metodo di stampa diverso. Ecco una guida su come farlo.



Con Google Cloud Print che verrà portato via al tramonto tra poche settimane il 31 dicembre 2020, molti di voi hanno visto l'avviso intonacato nella parte superiore della finestra di dialogo di stampa del Chromebook e ci hanno contattato per chiederci quali sono le vostre opzioni per il futuro nel nuovo anno. Google Cloud Print, o GCP, è stato creato in un periodo in cui Google doveva fungere da intermediario per i lavori di stampa degli utenti di Chromebook perché molti produttori di stampanti non creavano driver per Chrome OS a causa della sua mancanza di utilizzo diffuso. Dal momento che è cambiato così drasticamente negli ultimi anni, GCP non è più necessario (anche se ci mancherà) e la maggior parte delle stampanti funziona con i Chromebook immediatamente con una configurazione minima.

Ti abbiamo amato 3000 Google Cloud Print

Alcune pulizie importanti

Inizierò dicendo in anticipo che se stai cercando un tutorial su come migrare la tua azienda o la tua scuola lontano da GCP, dovresti leggere il nostro altro tutorial . Anche, se sei interessato a una soluzione alternativa che ti consenta di stampare su lunghe distanze senza essere nel raggio del Wi-Fi di casa, che richiede servizi di terze parti alternativi di cui parleremo prossimamente.

Inoltre, se disponi di una stampante HP, puoi semplicemente acquistare un cavo USB da tipo A a B dal tuo Best Buy locale (basta chiedere un cavo per stampante) e collegarlo per stampare! Potrebbero funzionare anche altri marchi, ma nella mia esperienza solo HP lo fa. Questo è di gran lunga il metodo più semplice per stampare sul tuo Chromebook, anche se lo svantaggio è che il tuo laptop dovrà rimanere collegato alla stampante durante il processo.

Oggi ti illustrerò il secondo metodo più semplice: connettere il tuo Chromebook a una stampante wireless utilizzando la tua rete domestica e il Metodo CUPS . Per la maggior parte degli utenti di Chromebook, la stampa wireless standard con CUPS dovrebbe essere un valido sostituto di Google Cloud Print (GCP). CUPS o Common Unix Print Service consente di stampare pagine su 1 o 2 facciate in bianco e nero oa colori, impostare attributi di stampa avanzati come pinzatura, vassoi carta e persino la gestione della stampa con codice PIN. Fondamentalmente, è quello che probabilmente hai sempre usato prima di GCP senza nemmeno rendertene conto.

Sarò molto specifico con il tutorial di oggi per ridurre la confusione, quindi se vuoi solo le note sulla scogliera del discorso, ti consiglierò l'eccellente simulatore visivo passo-passo di Google di Partnerdash che trovi di seguito. Era uno dei tanti strumenti che avevo nella cintura per i miei clienti nello spazio di vendita al dettaglio come esperto di Chromebook ed è molto ben fatto. Se hai ancora problemi dopo aver seguito i loro passaggi, puoi fare riferimento a questo articolo per alcune note importanti sulle cose che ho riscontrato negli ultimi 3 anni.

Avvia il tutorial interattivo

Rimozione della stampante GCP

Ok, Michael, non mi interessa se uso CUPS o ciotole per stampare, dimmi solo come si fa! Ti ho sentito: iniziamo. Per poter stampare sul tuo Chromebook, devi visitare la sezione Stampanti dell'app Impostazioni. Per arrivarci, tutto ciò che devi fare è toccare il tuo ‘ Pulsante tutto ' e cercalo. Successivamente, e questo è molto importante, rimuoviamo la tua stampante GCP dall'elenco delle stampanti disponibili sul tuo dispositivo. Potrebbe essere necessario rimuoverlo dall'interfaccia web di Google Cloud Print , ma per ora dovrebbe essere sufficiente rimuoverlo localmente. Dal momento che non ne hai più bisogno (né puoi usarlo presto), ridurrà la confusione in seguito se lo rimuoviamo ora. Una volta che sei nell'app Impostazioni sul tuo Chromebook, fai clic sulla barra di ricerca in alto e digita 'Stampa' per arrivarci. Se vedi elencata la tua stampante esistente, tocca i tre punti accanto ad essa e quindi tocca 'rimuovi'.

Impostazioni > Stampa > Tre punti > Rimuovi (stampante GCP se applicabile)

Iniziamo

Bene, connettiamo invece la tua stampante tramite Wi-Fi! Dato che sei già nelle impostazioni della stampante, tocca la piccola icona a destra di 'Aggiungi stampante'. Apparirà una finestra di dialogo chiamata 'Aggiungi una stampante nelle vicinanze'. Finché la tua stampante e il tuo Chromebook sono connessi alla stessa rete, dovrebbe apparire in questo elenco. Se non viene visualizzato, assicurati che entrambi i dispositivi siano sullo stesso Wi-Fi e riprova. Se ha funzionato, congratulazioni! La stampante è stata collegata correttamente al Chromebook. Ti consiglio di passare alla sezione 'Modifica della destinazione di stampa' di questo articolo per un suggerimento importante. Altrimenti, se continui ad avere problemi, lo collegheremo utilizzando il tuo indirizzo IP.

Collega la stampante e il Chromebook alla stessa rete wireless

Impostazioni > Stampa > Icona stampante > Seleziona stampante dall'elenco

L'indirizzo IP della stampante è un identificatore univoco che consente al Chromebook di comunicare con essa. Pensala in questo modo: finché non conosci il nome di qualcuno, probabilmente avrai difficoltà a rivolgerti direttamente a lui. Se dici 'Ehi, tu!' molte persone potrebbero guardare, ma se dici 'Ehi, Michael Perrigo!' allora solo io girerò la testa. È un'analogia sciocca ma accurata.

Ricerca dell'indirizzo IP della stampante

Per ottenere l'indirizzo IP della tua stampante, vai sul piccolo schermo nella parte anteriore, tocca l'icona della ruota dentata, scorri verso il basso fino a 'rete' o 'wireless'. Quindi, trova 'visualizza dettagli wireless' o qualcosa di simile. Sto generalizzando perché ogni azienda seppellisce l'indirizzo sotto una diversa verbosità. Puoi verificare con HP, Epson, Brother, Canon o qualsiasi altro produttore per istruzioni dettagliate tramite una ricerca su Google. Una volta individuato l'indirizzo IP, può essere stampato oppure puoi scarabocchiarlo su un pezzo di carta (o semplicemente memorizzarlo) e tornare al tuo Chromebook.

Ok, torniamo in pista. Quindi hai toccato l'icona della stampante e ora ti viene presentata una finestra di dialogo intitolata 'Aggiungi una stampante manualmente'. Compila tutti i campi richiesti: dai un nome alla tua stampante, inserisci l'indirizzo IP che hai appena trovato (di solito è 192.168.x.x dove le x rappresentano i numeri univoci per la tua stampante), quindi fai clic sul pulsante blu 'Aggiungi' in basso Giusto. È possibile lasciare invariate la casella Protocollo e la coda.

Nella schermata successiva, scegli la marca e il modello della tua stampante. Se il tuo modello non è elencato, trova qualcosa il più vicino possibile. Questo determina solo se in seguito otterrai o meno alcune impostazioni univoche per la tua stampante nella finestra dell'anteprima di stampa. Ora, fai di nuovo clic sul pulsante blu 'Aggiungi' in basso a destra e hai aggiunto con successo la tua stampante!

Impostazioni > Stampa > Icona stampante > Inserisci nome > Inserisci indirizzo IP > pulsante 'Aggiungi'.

Scegli il produttore della stampante > scegli il modello della stampante > 'Aggiungi pulsante'.

Modifica della destinazione di stampa

Ok, ascolta: se stai stampando in modalità wireless per la prima volta sul tuo Chromebook, probabilmente scoprirai che facendo clic su CTRL+P su un documento e scegliendo il pulsante blu 'Salva' in basso a destra nell'anteprima di stampa non viene inviato alla tua stampante! Questo è molto importante e ho scoperto che molte persone che continuano ad avere problemi lo fanno perché hanno dimenticato di cambiare la loro destinazione di stampa. Per risolvere questo problema, basta scegliere il primo menu a discesa con l'etichetta 'Destinazione' e modificarlo da 'Salva come PDF' con il nome della stampante. Potrebbe essere necessario fare clic su 'Visualizza altro...' e quindi scegliere la stampante dalla finestra di dialogo aggiuntiva visualizzata.

Se hai seguito tutti i passaggi precedenti, dovresti avere un documento stampato che esce dalla tua stampante mentre leggi questo - Congratulazioni! So che è stato prolisso, ma sento che era necessario coprire tutto in dettaglio. Spero che questo possa servire come guida per la stampa su un Chromebook, soprattutto dopo la scomparsa di Google Cloud Print alla fine di quest'anno. Se questo ti è stato utile, lascia un commento e condividilo con qualcuno che conosci che potrebbe averne bisogno. Se qualcosa deve essere modificato per chiarezza, faccelo sapere! Buona stampa!

Condividi Con I Tuoi Amici :