Come disinstallare le app Linux dal tuo Chromebook

Guide E How-To

Condividere:

Se stai eseguendo app Linux sul tuo Chromebook, potrebbe arrivare un momento in cui devi disinstallarne una. Ecco come farlo. Innanzitutto, apri la shell di Crosh premendo Ctrl+Alt+T. Quindi, digita 'shell' e premi Invio. Successivamente, dovrai trovare il nome dell'app che desideri disinstallare. Puoi farlo eseguendo il comando 'ls' nella shell di Crosh. Questo elencherà tutti i file e le cartelle nella directory corrente. Cerca la cartella dell'app e prendi nota del suo nome. Ora digita 'cd /usr/local/bin' e premi Invio. Questo cambierà la tua directory corrente nella cartella /usr/local/bin, che è dove sono installate le app Linux sul tuo Chromebook. Infine, digita './uninstall_app APP_NAME' e premi Invio, sostituendo APP_NAME con il nome effettivo dell'app che desideri disinstallare. Ad esempio, se volessi disinstallare un'app chiamata 'Foobar', digiterei './uninstall_app Foobar'.



Linux su Chrome OS ha fatto molta strada da allora abbiamo scoperto per la prima volta il progetto che porterebbe i contenitori ai Chromebook quasi quattro anni fa. In quel periodo, Google ha introdotto un metodo stabile per fornire una pletora di applicazioni Linux al sistema operativo Chrome senza la necessità di soluzioni alternative che compromettano l'integrità e la sicurezza della piattaforma. Crostini, ovvero app Linux su Chrome OS, non è perfetto e mancano ancora alcuni pezzi per rendere l'esperienza praticabile al 100%, ma non c'è dubbio che abbia aggiunto al valore complessivo dell'ecosistema di Chrome OS. Personalmente credo che il team di Chrome OS si sia imbattuto in quello che potrebbe essere il futuro dell'informatica che potrebbe sfruttare container e Plugin VM per offrire agli utenti l'accesso a qualsiasi software di cui hanno bisogno attraverso il portale che è Chrome OS.

A parte questo, abbiamo avviato la serie Command Line per aiutarti a ottenere il massimo da Linux sul tuo Chromebook. Mentre abbiamo coperto vari metodi con cui è possibile installare applicazioni Linux, oggi daremo un'occhiata a come è possibile rimuovere un pacchetto Linux. La modalità di disinstallazione di un'app Linux può variare a seconda dell'applicazione specifica. Per fortuna, molti dei pacchetti che installi sul tuo Chromebook posizioneranno un'icona sul desktop nella tua cartella Linux che puoi trovare nel tuo programma di avvio delle app. Il modo più rapido per rimuovere una di queste applicazioni è semplicemente fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona e selezionare Disinstalla. Linux ora eseguirà il processo di disinstallazione in background e non è nemmeno necessario aprire il terminale.

Se hai installato un'applicazione Linux che non ha aggiunto automaticamente un'icona sul desktop, possiamo rimuovere rapidamente quel pacchetto dalla riga di comando. Questo metodo è abbastanza semplice e ci sono alcune modifiche specifiche che puoi utilizzare per garantire che il processo non lasci file o dati indesiderati sul tuo disco. Per questo esempio, utilizzeremo il popolare editor di immagini GIMP. Questo pacchetto è disponibile nel repository Debian 10 e può essere installato utilizzando il seguente comando.|_+_|

Una volta installato, dovresti vedere l'icona sul desktop per GIMP nella cartella delle app di Linux tramite il programma di avvio delle app di Chrome OS. Supponiamo che tu voglia disinstallare questo pacchetto dal terminale ma non sei sicuro al 100% del nome esatto del pacchetto. Nessun problema. Innanzitutto, esamineremo come identificare l'applicazione che desideri rimuovere e quindi i vari metodi con cui puoi rimuoverla. Per trovare un elenco di tutti i pacchetti installati nel contenitore Linux, esegui il seguente comando nel tuo terminale Linux. |_+_|

Questo elencherà tutti i pacchetti installati e la stampa si fermerà alla fine della prima riga di comandi visibili. Premendo invio ti permetterà di spostarti verso il basso nell'elenco uno per uno oppure puoi usare la barra spaziatrice e spostare una pagina alla volta. Scorri la pagina verso il basso fino a trovare il pacchetto che desideri rimuovere e conferma il nome del pacchetto. Nel nostro esempio, il pacchetto è semplicemente gimp . Ora che hai il nome esatto del pacchetto, premi Ctrl+C per tornare al prompt dei comandi. Ora possiamo iniziare il processo di rimozione del pacchetto. Se desideri rimuovere il pacchetto e tutti i file di configurazione forniti con esso, utilizzerai l'estensione epurazione e rimuovere comandi. Nel tuo terminale, digita il seguente comando e premi invio. Quando richiesto, premi invio o premi Y e premi invio. Ho scoperto che il terminale a volte interrompe il processo se la Y non è maiuscola. Se ciò accade, prova di nuovo con una Y maiuscola.|_+_|

Se hai intenzione di reinstallare il pacchetto e vuoi conservare i file di configurazione, ometti semplicemente il file epurazione comando ed esegui |_+_|. A seconda del pacchetto che stai rimuovendo, potresti avere altri file installati che erano dipendenze e potrebbero non essere più necessari. Alcuni esempi sono cose come i file di caratteri usati da GIMP. Linux può rimuovere automaticamente questi file se non sono più necessari per altri pacchetti. Per rimuovere eventuali dipendenze, esegui il seguente comando nel terminale.|_+_|

Puoi effettivamente eseguire tutte queste funzioni in un colpo solo se desideri rimuovere il pacchetto, i file di configurazione e le dipendenze tutto in una volta. Per fare ciò, combineremo i comandi purge e auto-remove con il nome del pacchetto. Per gimp, questo comando avrà questo aspetto: |_+_|

Ultimo ma non meno importante, vogliamo rimuovere il file del pacchetto utilizzato per l'installazione di GIMP o di qualsiasi altra applicazione. Questi vengono salvati in un file di archivio e non sono più necessari una volta installato e/o rimosso un pacchetto. Tieni presente che dovrai scaricare nuovamente questi file se decidi di installare GIMP o un altro pacchetto, ma è facile come 1-2-3. Per rimuovere i file archiviati, utilizzare il file pulito comando nel terminale così. Non vedrai alcun output con questo comando.|_+_|

Spero che questo aiuti a rafforzare la tua fiducia nell'utilizzo di Linux sul tuo Chromebook. Ci sono molti ottimi strumenti che si possono trovare in Debian e la tecnologia dei container che Chrome OS utilizza per fornire applicazioni Linux continua ad evolversi ogni giorno. Man mano che Google trova sempre più casi d'uso per questo metodo di consegna, i Chromebook stanno rapidamente diventando il coltellino svizzero dell'informatica e siamo entusiasti di vedere quali saranno le prospettive. Resta sintonizzato per il prossimo articolo sulla riga di comando e assicurati di iscriverti alla nostra newsletter per non perdere le ultime novità dal mondo di Chrome OS.

Condividi Con I Tuoi Amici :