È tempo che Chrome OS risolva questo problema ridicolo e di vecchia data

Editoriale

Condividere:

Per anni, Chrome OS ha avuto un problema ridicolo che deve essere risolto. È ora che il sistema operativo risolva finalmente questo problema.



Abbiamo avuto Chromebook ad alta risoluzione che risalgono al Chromebook Pixel originale del 2013 e, con il passare degli anni, ne sono stati aggiunti molti altri a quella gamma di dispositivi come Pixelbook, Samsung Chromebook Plus/Pro, HP Chromebook x2, Pixel Ardesia e molti altri. I display ad alta risoluzione sono abbastanza comuni e molti dei problemi che li accompagnavano sono stati risolti. In passato ci imbattevamo in problemi di ridimensionamento delle app, problemi di visualizzazione estesi e instabilità generale del ridimensionamento dell'interfaccia utente.

Tuttavia, poiché abbiamo avuto più di questi dispositivi ad alta risoluzione, la maggior parte di questi tipi di problemi persistenti è stata risolta. Vedete, con schermi ad alta risoluzione, l'interfaccia utente e altri software devono ridimensionare i loro pezzi per avere un bell'aspetto sugli elementi visualizzati su qualsiasi cosa, da uno schermo da 10 pollici a uno da 15 pollici. Con dispositivi come l'Acer Chromebook Spin 713 davanti a me in questo momento, se non ci fosse il ridimensionamento sull'interfaccia, tutto su questo schermo sarebbe troppo piccolo per interagire. Anche i dispositivi che non classifichiamo come ad alta risoluzione come Flex 5 o Pixelbook Go sfruttano ancora questo ridimensionamento del display poiché 1080p su uno schermo da 13,3 pollici non è ottimale per il 99% degli utenti.

Il ridimensionamento dell'interfaccia utente consente a tutto sullo schermo di occupare più di quei pixel fisici in scala. Le dimensioni dei caratteri aumentano, le icone diventano più grandi e i punti di tocco diventano più grandi senza che le cose diventino sfocate o sfocate. Chrome OS lo fa abbastanza bene in questi giorni e ci sono pochissime volte in cui ci penso anche due volte. I Chromebook possono persino gestire l'interfaccia utente ridimensionata e non ridimensionata contemporaneamente anche su display estesi, quindi è diventato tutto abbastanza fluido.

Tranne una cosa fastidiosa: il cursore del mouse. Mentre capisco che il cursore in Chrome OS è gestito da qualcosa di un po' più profondo dell'interfaccia utente a livello di superficie, è necessario fare qualcosa sul modo in cui sostanzialmente ignora il resto dell'interfaccia durante il ridimensionamento in entrata e in uscita. Alcuni dispositivi hanno un paio di dimensioni del cursore del mouse, una per il ridimensionamento e l'altra per il ridimensionamento, ma alcuni hanno solo una dimensione. Probabilmente il caso peggiore è con il Samsung Chromebook Plus V2 e il suo cursore gigantesco. Nessun cambiamento nel ridimensionamento può regolarlo ed è palesemente ridicolo guardare sullo schermo.

due dimensioni: minuscolo ed enorme

L'Acer Chromebook Spin 713 ha un cursore piuttosto grande fuori dalla scatola, ma ridimensionando il display di una tacca si riduce la dimensione del cursore alla dimensione non ridimensionata che è piuttosto piccola. Non ci sono opzioni intermedie e ti rimane un cursore enormemente enorme o uno comicamente piccolo. Stranamente, indipendentemente dalle dimensioni del cursore sul display interno, è la dimensione normale per il mio display esteso in cui non si verifica alcun ridimensionamento dell'interfaccia utente. L'ho visto anche su una manciata di altri Chromebook ad alta risoluzione e, onestamente, Non riesco a trovare un solo motivo per cui il cursore del mouse non si ridimensioni solo insieme al display. Alla fine della giornata, il cursore del mouse dovrebbe avere all'incirca le stesse dimensioni dei caratteri standard del sistema e dei campi di immissione del testo e dovrebbe ridimensionarsi in percentuale proprio accanto al resto dell'interfaccia utente.

Immagina se l'intera interfaccia utente venisse ridimensionata su e giù, ma i caratteri sullo schermo non cambiassero mai le dimensioni. Oppure immagina se i pulsanti di riduzione a icona, ingrandimento e chiusura che si trovano nella parte superiore di ogni finestra rimanessero di una singola dimensione indipendentemente dalle tue preferenze di ridimensionamento. Non avrebbe alcun senso, vero? Allo stesso modo, anche questo strano comportamento del cursore del mouse non ha senso. E il sistema operativo ha un modo per gestire il ridimensionamento del cursore come si vede nell'impostazione di accessibilità del cursore del mouse grande. Vai al tuo vassoio, fai clic sull'opzione Accessibilità e scegli l'opzione cursore grande del mouse. Nelle tue impostazioni di accessibilità, ora avrai la possibilità di spostare un cursore per regolare le dimensioni del cursore del mouse da enormi a dimensioni normali. La capacità di ridimensionamento è presente, ma Chrome OS non sembra interessato a sfruttarla per il cursore del mouse standard.

Non sorprende che ci siano già alcuni bug là fuori che esistono per questo problema, quindi li collegherò qui e qui. Vai lì, contrassegna questi bug (devi aver effettuato l'accesso con il tuo account Google per farlo) e speriamo di poter attirare l'attenzione su questo problema di vecchia data. Quando il ridimensionamento del display e i display ad alta risoluzione costituivano una piccola percentuale dell'ecosistema dei Chromebook, potevo capire che l'intera faccenda volasse sotto il radar. A questo punto del 2020, non ci sono davvero scuse. La maggior parte dei Chromebook moderni sfrutta il ridimensionamento dell'interfaccia utente, quindi è ora che il cursore del mouse arrivi per il viaggio.

Acquista i migliori Chromebook del 2020 finora su Chrome Shop

Condividi Con I Tuoi Amici :