Emergono ulteriori informazioni sulla sincronizzazione dello sfondo tra dispositivi per i Chromebook

Notizia

Condividere:

Man mano che emergono ulteriori informazioni sulla sincronizzazione dello sfondo tra dispositivi per i Chromebook, volevamo fornire un rapido aggiornamento sugli ultimi sviluppi. Per chi non lo conosce, i Chromebook sono un tipo di laptop che esegue Chrome OS di Google. Uno dei vantaggi di Chrome OS è che è progettato per funzionare su tutti i tuoi dispositivi e uno dei modi in cui lo fa è consentendoti di sincronizzare lo sfondo su tutti i tuoi dispositivi.



Qualche mese fa ce ne siamo accorti i nostri sfondi personalizzati si sincronizzavano su tutti i dispositivi – gli sfondi che non facevano parte dell'app per sfondi di Chrome OS per impostazione predefinita sono stati applicati automaticamente da un Chromebook all'altro senza il nostro intervento. Ora, un nuovo commit sui repository Chromium ora getta nuova luce su quell'esperienza. Sembra che Google abbia, infatti, lavorato alla sincronizzazione personalizzata dello sfondo, ma lo stanno affrontando in un modo unico.

carta da parati: sincronizzare lo sfondo personalizzato

Per sincronizzare le immagini selezionate dall'utente dal disco o da un'altra fonte personalizzata, dobbiamo caricare tali immagini in un luogo in cui gli altri dispositivi dell'utente possano raggiungerle. Abbiamo deciso che quel posto è Google Drive. L'unica avvertenza è che questo è visibile e utilizza la quota. Mitigalo con una directory descrittiva e un nome file.
Gestione delle situazioni di Drive non disponibile e sincronizzazione inattiva nei cls di follow-up.

Test: test WallpaperController*.
Test: a mano, nessuna directory, la directory esiste e l'immagine esiste.

Insetto: b/184783318

Come puoi vedere dall'impegno di cui sopra, invece di offrire agli utenti una 'sincronizzazione del Chromebook' illimitata o qualcosa del genere, il team di sviluppo sta optando per un approccio molto più semplice per aiutarti a gestire i tuoi sfondi su tutti i dispositivi: l'archiviazione di Google Drive. Esatto, quando e se viene avviato, le tue immagini verranno sincronizzate utilizzando il tuo spazio di archiviazione cloud e verranno conteggiate rispetto alla tua quota di spazio di archiviazione, lo spazio di archiviazione che è non più gratuito e illimitato .

Tuttavia, non sono tutte cattive notizie, poiché la cartella che scelgono di sincronizzare sarà 'selezionata dall'utente dal disco o da un'altra fonte personalizzata'. Fondamentalmente, quella cartella 'Wallapers' che molti di noi hanno creato in Drive o su un dispositivo di archiviazione esterno nel corso degli anni per acquisire rapidamente una nuova immagine di sfondo utilizzando l'app File di Chromebook (e magari anche bloccandola nella barra laterale sinistra dell'app stessa ) invece di scaricare continuamente nuove immagini, è probabile che in futuro venga riconosciuto ufficialmente da Google.

Ciò che raccogliamo è che la società individuerà una cartella per nome ('Sfondi') e vi applicherà un tag personalizzato o un identificatore in modo che ogni volta che accedi a Chrome OS controllerà in modo intelligente quella posizione per i tipi di file immagine (jpg o png, ad esempio) e mostrale nella sezione 'Le mie immagini' dell'app per lo sfondo in modo da poterle scambiare facilmente.

Tuttavia, per ora è all'inizio dello sviluppo e gli impegni futuri gestiranno il modo in cui questa funzione dovrebbe agire in situazioni in cui Google Drive non è disponibile o in cui la cartella corretta non può essere 'sincronizzata' sul computer locale. È fantastico vedere Google lavorare all'interno dei confini di un sistema creato dall'utente per produrre una soluzione ufficiale per soddisfare le nostre esigenze. Conosco molte, molte persone che tengono la propria cartella degli sfondi, quindi Google deve averlo visto e ha deciso che era il modo migliore per andare avanti.

Condividi Con I Tuoi Amici :