Il nuovo termostato Nest è in grado di prevedere potenziali problemi di riscaldamento e raffreddamento in casa tua

Notizia

Condividere:

Se sei alla ricerca di un nuovo termostato, il termostato Nest è un'ottima opzione. Può prevedere potenziali problemi di riscaldamento e raffreddamento in casa ed è facile da usare.



In un recente Parola chiave intervista con gli ingegneri Nest Marco Bonvini e Rayma Bhagavatula, Google ha rivelato il funzionamento interno del loro nuovo termostato Nest. Oltre a menzionare il dispositivo Cercatore di risparmio funzione, che formula consigli sul risparmio energetico in base alle tue abitudini, hanno discusso di come il termostato può prevedere potenziali problemi con il tuo sistema HVAC.

Come funziona il monitoraggio HVAC

Stimando le temperature ambientali e target e prevedendo il tempo necessario per raggiungere la temperatura, Nest può determinare quale dovrebbe essere il comportamento previsto del tuo sistema HVAC. In tal modo, possono cercare anomalie che potrebbero indicare potenziali problemi di prestazioni. Ad esempio, se la tua casa rimane troppo fredda mentre il riscaldamento è acceso o se ci vuole troppo tempo per raggiungere spesso una temperatura target, probabilmente c'è qualcosa che non va. In tal caso, riceverai una notifica tramite l'app Google Home e l'e-mail in modo da poter indagare e risolvere il problema di riscaldamento o raffreddamento.

Il monitoraggio HVAC funzionerà con i termostati Nest legacy! Il team si impegna a supportare tutti e tutti i dispositivi con sistemi compatibili, come evidenziato dal Nest originale, che ora ha 10 anni e continua a ricevere aggiornamenti! Se Nest sta cercando di stabilire lo standard per i dispositivi IoT (una categoria che, in molti modi, ha iniziato), allora abbiamo un futuro luminoso da guardare al futuro.

L'idea del monitoraggio HVAC è nata perché hanno ricevuto così tante chiamate da clienti che riscontravano problemi con i loro sistemi e speravano che Google potesse aiutarli a risolverli. In molti casi, dovevano essere trasferiti a un Nest Pro e Google desiderava che potessero fare di più. Quindi, hanno perso molto tempo e hanno pensato a soluzioni proattive per il loro nuovo termostato. L'utilizzo del machine learning per fornire più contesto su questi problemi sia agli utenti comuni che ai Nest Pro si è già dimostrato efficace durante una versione beta lanciata all'inizio di quest'anno.

Questi tipi di innovazioni sono diventati possibili solo grazie ai progressi nel cloud computing. Sebbene Nest abbia sempre utilizzato i dati dei singoli dispositivi per aiutare i proprietari di smart home a prendere decisioni, ora possono effettuare determinazioni più intelligenti basate anche su dati resi anonimi . Sono focalizzati sul laser su come è l'esperienza per le persone e hanno l'obiettivo di mettere un maggiore controllo nelle mani dei loro utenti rimuovendo le complicazioni che normalmente derivano dai sistemi HVAC.

Acquista il nuovo termostato Nest

Condividi Con I Tuoi Amici :