Parallels: emergono dettagli su come Windows verrà eseguito su Chrome OS

Notizia

Condividere:

Quando devi portare a termine il lavoro, vuoi un sistema operativo affidabile in grado di gestire tutto ciò che gli lanci. Windows è sempre stata la scelta migliore per gli utenti aziendali, ma ora c'è un'altra opzione: Chrome OS. Chrome OS di Google è costruito sul kernel Linux e progettato per eseguire applicazioni web. Ma per quanto riguarda le applicazioni desktop tradizionali? È qui che entra in gioco Parallels. Parallels è una società di software che consente di eseguire Windows su computer Mac. E ora stanno portando la loro esperienza in Chrome OS. Con Parallels, sarai in grado di eseguire qualsiasi applicazione Windows sul tuo Chromebook. Ciò significa che puoi svolgere tutto il tuo lavoro senza doversi preoccupare di problemi di compatibilità. Se stai cercando un nuovo modo di lavorare, prova Chrome OS con Parallels. Potrebbe essere la soluzione perfetta per te.



Un mese e mezzo fa, Google ha annunciato una partnership con Parallels che porterà il supporto ufficiale per le applicazioni Windows su Chrome OS. A quel tempo, i dettagli erano scarsi su come avrebbe funzionato esattamente il progetto o su come sarebbe stato Windows sui Chromebook. Questa settimana, Cyrus Mistry, product manager del gruppo Chrome OS, si è seduto con lui Il limite per discutere maggiori dettagli sul progetto, tra cui ulteriori informazioni su come e perché Google sta implementando questa funzionalità imminente. La fase iniziale della partnership tra Parallels e Chrome OS avvierà una copia completa di Windows accanto al sistema operativo Chrome esistente. Come abbiamo teorizzato, questo progetto vuole essere un tappabuchi per le aziende che Google sta assistendo nella transizione verso l'ecosistema Chrome OS.

Come, esattamente, Parallels esegua Windows fianco a fianco con Chrome OS è ancora un po' un mistero poiché Mistry sottolinea che questa non è la stessa cosa degli esperimenti di dual-boot su cui gli sviluppatori stavano lavorando con ciò che abbiamo nuovo come progetto falò . Detto questo, il repository Chromium è pieno di commit contenenti riferimenti a Parallels e al nuovo PluginVm. Mentre questo fa sembrare che Parallels stia per eseguire una macchina virtuale, PluginVm è in realtà solo il gestore per l'altro sistema operativo che viene indicato come GuestOS. In questo caso, quell'ospite sarebbe Windows. Misty prosegue affermando che, in futuro, gli utenti potrebbero avere la possibilità di eseguire specifiche applicazioni Windows senza la necessità del desktop Windows completo. Inoltre, Chrome OS sarà finalmente in grado di riconoscere determinati tipi di file Windows per richiamare la piattaforma Parallels per aprire il file con l'applicazione Windows appropriata. Come puoi immaginare, l'esecuzione di Windows su Chrome OS richiederà hardware di fascia premium. Core i5 o i7 e 8 GB/16 GB di RAM saranno le specifiche trovate sui Chromebook forniti con Parallels e probabilmente arriveranno direttamente tramite i partner Chrome Enterprise di Google.

Sembra tutto fantastico e, onestamente, è una mossa geniale da parte di Google. Uno dei maggiori ostacoli per le aziende grandi e piccole che passano al cloud è l'accesso al software legacy. Tuttavia, come ho accennato in un precedente articolo , le app legacy non sono il futuro di Chrome OS e sembra che il team di Chrome OS faccia eco al mio sentimento. Man mano che la tecnologia avanza, come sempre accade, le soluzioni basate sul Web diventeranno uno standard e gli utenti potranno accedere a tutto ciò di cui hanno bisogno tra browser Chromebook, applicazioni Android, PWA e Linux. Le applicazioni Windows diventeranno l'eccezione, non la regola.

L'analogia che faccio è che sì, il mondo è tutto all'avanguardia e home theater Dolby Atmos, ma ogni tanto hai quel vecchio video di matrimonio su un VHS a cui devi accedere. Vogliamo assicurarci che tu disponga anche di questa opzione [per le app di Windows]... in modo che ogni tanto sarai in grado di ottenerla quando ne hai bisogno, ma non vogliamo che questo sia il mondo che stai cercando. ci sto vivendo.

Cyrus Mistry, product manager del gruppo per Chrome OS.

Ne sapremo di più su Parallels su Chrome OS nei prossimi mesi, ma al momento non è stato annunciato alcun prezzo. Se tu o la tua azienda siete interessati a rimanere aggiornati su questo mentre si sviluppa, Google ha creato una pagina in cui è possibile registrarsi per ricevere avvisi ed essere i primi a sapere quando questa funzione sarà disponibile. Puoi trovarlo qui . Non vedo l'ora di lanciare questo progetto. Non perché voglio le applicazioni Windows su un Chromebook, ma perché segnala che Chrome OS è davvero pronto per la prima serata e che il nostro sistema operativo preferito sta andando in posti che abbiamo solo immaginato. Resta sintonizzato per saperne di più.

Condividi Con I Tuoi Amici :