Il puntatore sul nuovo Chromebook di Lenovo è più importante di quanto pensi

Prossimi Dispositivi

Condividere:

Lo stick che sporge dal lato del nuovo Chromebook di Lenovo è più di una semplice stranezza di design: è un segno che l'azienda si sta muovendo nella giusta direzione. Mentre molti produttori di laptop hanno cercato di capire come rendere i Chromebook più attraenti per gli utenti, Lenovo ha adottato un approccio diverso: renderli più utili. Il puntatore è un modo in cui l'azienda sta facendo questo, ed è un grande passo nella giusta direzione. I Chromebook sono sempre stati progettati per la semplicità, ma ciò non significa che non possano essere utili. L'aggiunta del puntatore mostra che Lenovo si impegna a rendere i suoi Chromebook più funzionali e intuitivi. Questa è una mossa intelligente che probabilmente ripagherà a lungo termine.



Dall'inizio del mio viaggio con Chrome OS e Chromebook, ci sono state alcune costanti che semplicemente non sono cambiate molto. In cima a quell'elenco ci sono la tastiera e il trackpad di Chrome OS che sono rimasti in gran parte invariati nel corso degli anni. Certo, negli ultimi due anni abbiamo aggiunto alcuni tasti extra su determinati dispositivi realizzati da Google e abbiamo aggiunto alcuni tasti univoci per i dispositivi aziendali, ma fino a questo punto Google è stato piuttosto esigente riguardo a una tastiera standard e l'esperienza del trackpad sui Chromebook. È una mossa che ha dimostrato di mantenere la sensazione di utilizzo di un Chromebook molto familiare in una famiglia in crescita di dispositivi realizzati da un numero crescente di produttori.

Solo pochi Chromebook hanno mantenuto cose come i pulsanti fisici del mouse e Google è arrivato persino al punto imponendo a Lenovo di rimuovere lo stick del puntatore dal Lenovo ThinkPad Chromebook 13 di ultima generazione quando si tratta di fratelli portatori di Windows, tutti hanno mantenuto a bordo il metodo di puntamento divisivo. Google ha anche richiesto a Lenovo di rimuovere i pulsanti sinistro e destro del mouse un po' strani che si trovano sopra il trackpad sullo stesso Chromebook, anche se Lenovo li include su ogni altro IdeaPad presente sul mercato. Indipendentemente da ciò che pensi di questi esclusivi metodi di input ThinkPad, il fatto che Google non consentisse assolutamente questo tipo di personalizzazione sui Chromebook è stato un punto fermo dell'esperienza Chromebook.

Google sta diventando più flessibile con l'hardware dei Chromebook

Come abbiamo visto con i Chromebook Dell per le aziende dello scorso anno, Google sta iniziando ad allentare un po' i regni su ciò che i produttori possono e non possono fare con il loro hardware Chromebook. Dell ha lanciato il Chromebook aziendale Latitude 5300 con pulsanti extra su tutta la tastiera e anche pulsanti destro e sinistro del mouse dedicati. Puoi dare un'occhiata alla nostra recensione e vedere tutte queste personalizzazioni, ma è uno dei pochi dispositivi Chrome OS disponibili per ottenere un layout di input piuttosto personalizzato.

il nuovo Chromebook Lenovo ThinkPad C13 Yoga

Con l'imminente Lenovo ThinkPad che è stato appena annunciato con processori AMD, sembra che Google abbia deciso di consentire ai produttori di iniziare la personalizzazione completa almeno per le loro offerte a livello aziendale. Puoi vedere nella foto sopra che questo dispositivo manterrà lo stick di puntamento rosso ormai standard al centro della tastiera e i pulsanti del trackpad direttamente sotto la barra spaziatrice su tutti i modelli, incluso quello con Chrome OS.

Anche se dobbiamo ancora vedere questo tipo di personalizzazione sui metodi di input per i Chromebook orientati al consumatore, questo sembra un grande passo per Google. Personalmente mi piace l'approccio mirato e pulito agli input che Google è riuscita a imporre sui Chromebook, ma capisco anche la necessità di alcuni di questi metodi di input meno convenzionali per le flotte aziendali che cercano di passare ai Chromebook. Scommetto che la scelta di Google di ridurre le sue richieste hardware potrebbe non sfuggire mai al settore aziendale, ma è comunque una mossa importante.

Quando cerchi di convincere le aziende più grandi ad abbracciare le tue offerte hardware e software su tutta la linea, apportare modifiche che facilitino tali transizioni è la mossa intelligente. Certo, gli utenti generici possono imparare di nuovo scorciatoie e modi per navigare sul proprio dispositivo, ma i lavoratori a cui viene consegnato un laptop come parte del loro lavoro non si preoccupano di scoprire un nuovo modo di fare le cose: vogliono solo portare a termine il loro lavoro. Man mano che sempre più aziende cercano di implementare i Chromebook tra la loro forza lavoro, la capacità che i produttori avranno ora di creare esperienze più familiari per quei lavoratori farà una grande differenza nel mantenere semplicemente la pace durante la transizione. È un cambiamento importante che penso che Google debba apportare affinché i Chromebook incentrati sulle aziende abbiano successo in questo spazio in crescita e sono lieto di vedere che Google si apre un po 'a questo tipo di variazioni.

Condividi Con I Tuoi Amici :