Windows 11 ha preso in prestito più di alcune cose da Chrome OS, ma non è una brutta cosa

Notizia

Condividere:

Windows 11 ha sicuramente preso più di qualche nota da Chrome OS e non è necessariamente una cosa negativa. Dopotutto, perché aggiustare qualcosa che non è rotto? Prendere in prestito le migliori funzionalità dai suoi concorrenti è qualcosa che Microsoft ha sempre fatto bene e Windows 11 non è diverso. Quindi, cosa ha preso esattamente Windows 11 da Chrome OS? Bene, per cominciare, il menu Start è stato sottoposto a una profonda revisione. Ora sembra e funziona più come la schermata iniziale di Chrome OS, con riquadri di grandi dimensioni che possono essere personalizzati per visualizzare informazioni come il meteo o i titoli delle ultime notizie. Anche la barra delle applicazioni è stata rinnovata e ora include una casella di ricerca che funziona in modo molto simile alla Omnibox di Chrome. Forse il cambiamento più significativo, tuttavia, è l'introduzione di Microsoft Edge come browser Web predefinito. Questa era una mossa ampiamente attesa dopo che Microsoft aveva annunciato il passaggio a Chromium come base per Edge nel dicembre 2018. Pertanto, Edge su Windows 11 include molte delle stesse funzionalità di Chrome, come il supporto per le estensioni e la sincronizzazione. su tutti i dispositivi. Nel complesso, quindi, è corretto affermare che Windows 11 prende in prestito più di alcune cose da Chrome OS, ma nessuna di queste modifiche è negativa. In effetti, è probabile che rendano Windows ancora più intuitivo e familiare per coloro che sono già abituati a utilizzare il sistema operativo di Google.



Windows 11 Preview 1 di Microsoft per Windows Insider è appena diventato disponibile pochi giorni fa e l'ho installato il prima possibile. C'è stato molto clamore attorno al suo design visivo aggiornato e l'idea dell'O.G. il sistema operativo è stato finalmente modernizzato in un modo che gli ha permesso di competere con Chrome OS e Linux in termini di facilità d'uso e approccio.

Secondo me è da tempo un sistema operativo ingombrante e orribile, ma questa volta ha funzionato molto bene e volevo parlarne per un momento. Sebbene ciò possa causare alcune controversie, non posso fare a meno di dire che è chiaro che Windows 11 ha preso più di poche pagine dal libro di Google per Chrome OS. Tuttavia, non lo vedo come una cosa negativa, invece, lo vedo come un percorso necessario e atteso da tempo. Discutiamone.

Voglio parlare del nuovo approccio di Microsoft al design visivo di Windows. La modifica più immediata e sorprendente all'aggiornamento gratuito (Sì, Windows 10X è stato riproposto) che alla fine riceverai se possiedi un PC è drasticamente diversa da quella della build trapelata che si è fatta strada online la scorsa settimana. Mentre guardavo il trailer di presentazione di Windows 11, mi sono subito arrabbiato per quanto fosse simile a Chrome OS sotto molti aspetti, ma ho dovuto fermarmi.

Vedi, Microsoft non ha copiato Google, di per sé. Google ha ampiamente reso popolare uno standard moderno per l'esperienza dell'utente, uno che ha avuto origine con Linux e uno che Microsoft si è ostinata a implementare per decenni. Il nuovo design vanta una barra delle applicazioni centrata, blocco simile a un'app nel pulsante Start, una barra delle applicazioni in stile impostazioni rapide con riquadri, un'esperienza di notifica aggiornata e un'applicazione Impostazioni completamente ridisegnata tra molte altre cose (Oh, e un rinnovato approccio universale all'adattamento dell'interfaccia utente per tablet e desktop in modo molto simile ai Chromebook).

In realtà, Windows 11 assomiglia molto di più al mio Material You per i modelli di Chrome OS rispetto a Chrome OS ora! Guarda la galleria qui sotto per vedere tutte le sorprendenti somiglianze. Tuttavia, prima di arrabbiarci tutti per la palese imitazione che sembra essere Windows 11, dobbiamo renderci conto che questo è più grande di così: è semplicemente il nuovo standard.

Una cosa è certa: Microsoft punta agli utenti di Chromebook con questa versione. Certo, hanno prestato particolare attenzione a progettare il loro nuovo sistema operativo attorno alla sua base di utenti principale (anche se senza dubbio facendo arrabbiare molti di loro con i requisiti TPM e l'eccessiva semplificazione degli elementi dell'interfaccia utente), ma con questo piacere per gli occhi radicalmente nuovo, Penso che abbiano finalmente imparato la lezione: a nessuno piace un sistema operativo brutto e la maggior parte delle persone normali non è disposta a restare e ad affrontare tutte le assurdità eccessivamente complicate se il sistema operativo di Google è più facile da usare e costruito attorno al loro esigenze.

Detto questo, Windows 11 non pone un'attenzione particolare alle app Web nello stesso modo in cui lo fa Chrome OS, e mentre eseguirà applicazioni Android come fanno i laptop di Google, i PC forniranno solo app dall'app store di Amazon (un abbastanza vetrina inutile e limitata, secondo me), o tramite caricamento laterale.

Nonostante la tentazione per molti di tornare tra le braccia del loro ex, tieni presente che sebbene sembri aver cambiato strada e abbia rinnovato la bellezza, il motivo per cui hai lasciato Windows rimane. Si affida solo al tempo, alla distanza e a un nuovo profumo per riportarti dentro, ma ha ancora degli scheletri nel suo armadio. È ancora più vulnerabile di un Chromebook , e ancora inutilmente complesso per le esigenze della maggior parte delle persone normali.

Chiunque desideri un'esperienza semplice e web-first che è diventata nota come il futuro dell'informatica dovrebbe attenersi al proprio Chromebook . Durante il mio esperimento in cui sono passato a Windows 10 per una settimana e ho provato a renderlo il più simile possibile a Chrome OS, ho usato elementi come Taskbar X, un componente aggiuntivo per centrare le icone della barra delle applicazioni e altri trucchi per ottenere ciò che Windows 11 dà per impostazione predefinita. Ho dovuto saltare alcuni cerchi per bloccare le mie app Web nel nuovo menu di avvio (meno che con Windows 10), mentre Chrome OS lo fa per impostazione predefinita, quindi quello che vedi di seguito non è l'out-of- esperienza in scatola.

Tuttavia, è un miglioramento tanto necessario per quelli come me che devono maneggiare due sistemi operativi per scopi diversi e merita ogni piccolo elogio che sta ricevendo. Ora posso utilizzare il mio Chromebook per la maggior parte del lavoro, quindi passare al mio computer Windows per lo sviluppo di giochi e sentirmi meno alienato dall'interfaccia e dal modo in cui accedo a ciò che è importante per me. Alla fine, l'utente vince quando aziende come Google e Microsoft seguono le reciproche tendenze e creano esperienze che mettono al primo posto il consumatore e le sue aspettative. Ora che sembrano essersi unificati sul fronte del design, la mia speranza è che seguano la sicurezza e altri aspetti più importanti dell'informatica.

Condividi Con I Tuoi Amici :